Parigi, due ragazze fermate per la morte di Miriam, l'italiana travolta dal monopattino

Mondo

Due giovani donne sono state arrestate e poste sotto custodia della polizia. Sono accusate di aver travolto con il mezzo la 32enne e non essersi fermate a prestare soccorso. La ragazza italiana era morta dopo qualche giorno per le ferite riportate

Svolta nelle indagini per la morte di Miriam Segato, la 32enne italiana che ha perso la vita dopo essere stata investita da un monopattino elettrico a Parigi. Due giovani donne, infermiere ventenni, sono state arrestate e poste sotto custodia della polizia.

L'incidente sulla Senna

L'incidente era avvenuto poco dopo la mezzanotte del 14 giugno in una stradina pedonale lungo la Senna, dove erano radunate una cinquantina di persone. Tra loro, c’era appunto Miriam (nata a Roma e residente a Parigi), che aveva appena raggiunto dei colleghi di lavoro e stava parlando con un'amica, prima di venire violentemente investita dal monopattino guidato da due ragazze, poi fuggite.

Miriam era morta il 16 giugno

Portata in ospedale in condizioni molto gravi, Miriam era morta il 16 giugno per le ferite riportate. Dieci giorni dopo l'incidente, l'arresto delle due donne, accusate di "omicidio colposo commesso da un conducente di autoveicolo a motore, aggravato dalla fuga". La morte di Miriam ha riacceso in Francia la polemica sulla pericolosità dei monopattini.

Miriam Segato

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24