Cina, terremoto di magnitudo 7,4 nella provincia di Qinghai

Mondo
Uno screen dal sito dell'Istituto geologico americano, Usgs

La scossa è stata registrata nella parte nord-occidentale del Paese. Ne ha dato notizia l'Istituto geologico americano (Usgs). L'epicentro, a una profondità di 10 chilometri, è stato localizzato circa 400 chilometri a Sud-Ovest della città di Xining, sull'altipiano tibetano. La zona è scarsamente popolata

Un terremoto di magnitudo 7,4 ha colpito la provincia nord-occidentale cinese di Qinghai. Lo rende noto l'Istituto geologico americano, Usgs. La scossa è stata registrata alle 02.04 ora locale (le 20.04 ora italiana). L'epicentro, ad una profondità di 10 chilometri, è stato localizzato circa 400 chilometri a Sud-Ovest della città di Xining, sull'altipiano tibetano. La zona è scarsamente popolata.

Un'altra scossa nella provincia montagnosa dello Yunnan

In precedenza, un'altra scossa di magnitudo 6,1, che ha colpito la provincia montagnosa dello Yunnan, nel Sud-Ovest della Cina, aveva provocato almeno due morti e 17 feriti, costringendo 20.000 persone a lasciare le loro case. Alcune abitazioni sono crollate, altre sono rimaste danneggiate, fanno sapere le autorità. L'istituto sismico cinese (China Earthquake Networks Center - Cenc) ha avvertito la popolazione dell'area colpita di stare lontana dagli edifici, con un posto sul social Weibo.

I terremoti in Cina

Il Sud-Ovest della Cina è teatro di devastanti terremoti, come quello di magnitudo 7,9 del 2009 nel Sichuan (con 87.000 fra morti e dispersi) o quello del 2003 ,nel Xinjiang di magnitudo 6,8 (286 morti).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24