California, Caitlyn Jenner si candida per la poltrona di governatrice

Mondo
©Ansa

La star del piccolo schermo, esponente della famiglia Kardashian e attivista per i diritti dei transgender, ha presentato la documentazione per candidarsi a sostituire Gavin Newsom, l'attuale governatore che rischia di cacciato dopo il successo della petizione per la sua rimozione. "I'm in", ha twittato, annunciando la sua discesa in politica

Caitlyn Jenner punta a diventare governatrice della California. Jenner ha presentato la documentazione per candidarsi a sostituire Gavin Newsom, l'attuale governatore che rischia di essere cacciato dopo il successo della petizione per la sua rimozione. "I'm in", ha twittato, annunciando la sua discesa in politica. Repubblicana 71enne, Jenner si descrive come una "conservatrice dal punto di vista economico e una progressista sul sociale", come dimostrato dal suo essere icona per i diritti dei transgender.

Chi è Jenner

Ex campione olimpico, star del piccolo schermo con la popolarissima serie 'Keeping up with the Kardashian' e attivista per i diritti dei transgender, Caitlyn Jenner, nata come Bruce Jenner, nel 1976 vinse la medaglia d'oro nel decathlon alle Olimpiadi di Montreal e nel 1991 sposò Kris Jenner, la mamma di Kim, Kourtney, Khloe e Rob Kardashian, e con la quale ha avuto due figlie, Kylie e la top model Kendall. Poi nel 2015 annunciò al mondo di aver iniziato la transizione per cambiare sesso e diventare donna, incassando applausi bipartisan per la sua scelta.

La corsa per la California

leggi anche

Kanye West: Caitlyn Jenner lo difende e lo definisce "un buon amico"

Caitlyn ora sogna di ripetere il successo di Arnold Schwarzenegger e diventare governatrice della California. La sua candidatura cade proprio a 20 anni dall'ascesa politica di Terminator, altro repubblicano che usò il successo di Hollywood per diventare governatore della California nel 2003 in un'elezione 'recall' come quella di Jenner, che punta a sostituire un Newsom travolto dalle critiche per la gestione della pandemia e oggetto di una petizione per la rimozione. I controlli delle firme raccolte sono ancora in corso ma i numeri schiaccianti lasciano intravedere la possibilità di un'elezione entro la fine dell'anno.

I rapporti con Trump

Forte del suo successo sportivo e televisivo, Jenner spicca fra coloro che finora si sono fatti avanti per sostituire l'attuale governatore dem: le sue conoscenze e la sua forza economica possono infatti fare la differenza, così come può farla il suo attivismo. L'unico neo è il suo rapporto di alti e bassi con Donald Trump. Caitlyn lo ha inizialmente appoggiato, poi gli ha voltato le spalle ma, secondo indiscrezioni, di recente i due si sarebbero ravvicinati. La carta Trump rischia di complicare la strada politica di Jenner in uno Stato democratico come la California, che vede nel tycoon la sua antitesi e il suo peggior nemico. Ma per Jenner al momento l'unico nemico da sconfiggere è il "disastroso Newsom, che ha ordinato ai californiani di stare a casa mentre andava a cena fuori" in piena pandemia.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24