Aggredito in casa lo scrittore ebreo Marek Halter: "Volevano spaventarmi, avvertirmi"

Mondo
©Ansa

Due uomini incappucciati lo hanno raggiunto, nella notte fra venerdì e sabato, nella sua abitazione di Parigi e l'hanno colpito causandogli diverse contusioni. Non hanno rubato nulla. “L'unica cosa che mi hanno detto è stata: se gridi, sei morto”, ha raccontato lui

Marek Halter, scrittore ebreo francese di origine polacca, ha subito una violenta aggressione a casa sua a Parigi. A dare la notizia sono giornali locali come Le Parisien e Le Figaro. A coglierlo di sorpresa sono state due persone incappucciate, che l'hanno colpito procurandogli diverse contusioni. “L'unica cosa che mi hanno detto è stata: se gridi, sei morto”, ha raccontato lo scrittore. Non è stato rubato nulla. Aperta un’inchiesta per “violazione di domicilio aggravata dalla commissione della violenza”.

"Ho visto un uomo incappucciato davanti a me"

“Stavo correggendo le bozze per il mio prossimo libro e mi sono appisolato sulla mia sedia - ha raccontato lo scrittore ottantacinquenne a una radio locale -, ho sentito una presenza e quando ho aperto gli occhi ho visto un uomo incappucciato davanti a me e un altro sulla soglia”. Halter ha poi provato a capire cosa ci facessero i due incappucciati in casa sua e, dopo aver provato ad afferrarne uno per il braccio, è caduto dalla sedia. Proprio mentre era a terra è stato picchiato da una delle due persone, che gli ha procurato contusioni e ferite.

"Volevano spaventarmi, avvertirmi"

Non sembrerebbe possa trattarsi di un semplice tentativo di furto, visto che i due individui non avrebbero portato via nulla dalla casa di Halter. “L'unica cosa che mi hanno detto è stata: se gridi, sei morto”, ha spiegato lo scrittore superstite dell’Olocausto. E anche a Le Figaro ha spiegato che i due “non hanno rubato nulla”, lasciando anche sul tavolo la sua carta di credito “per mostrare che non era quella che li interessava”. Per Halter l’interpretazione è chiara: “Volevano spaventarmi, avvertirmi”. E ha presentato una denuncia alla polizia.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.