Covid, Mosca annulla quasi tutte le restrizioni: la capitale russa verso la normalità

Mondo

Il sindaco Sergei Sobyanin ha disposto la fine delle chiusure per bar, ristoranti e locali e l'obbligo di smartworking per le aziende è diventata una "raccomandazione". Restano solo le limitazioni per musei, cinema e teatri. "La situazione continua a migliorare", ha spiegato il primo cittadino. Nelle ultime 24 ore i contagi da coronavirus in Russia hanno toccato il minimo dal 29 ottobre

Ascolta:

Il sindaco di Mosca, Sergei Sobyanin, ha disposto la rimozione delle ultime restrizioni imposte alla capitale, spalancando la porta a una vita di fatto normale. Tutti i locali, come bar, ristoranti, night club e discoteche, potranno tornare a servire i clienti dalle 23 alle 6 del mattino (la limitazione era stata imposta lo scorso novembre). L'obbligo per le aziende di mettere in smartworking almeno il 30% del personale si è poi trasformato in "raccomandazione". Di fatto le uniche limitazioni ora sono per musei, cinema e teatri, che devono lavorare al 50% della capienza (CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE).

Il sindaco Sobyanin: “La situazione continua a migliorare”

vedi anche

Coronavirus, i 10 Paesi con più casi in 24 ore: primi Usa, Italia nona

"La situazione sulla diffusione dell'infezione da coronavirus continua a migliorare", ha scritto Sobyanin sul suo blog. "Nella scorsa settimana, il numero di nuove infezioni non ha superato le 2-3mila al giorno. Il numero dei ricoverati è diminuito di altre migliaia di persone. Più del 50% dei letti sono liberi negli ospedali per il coronavirus, per la prima volta dalla metà di giugno dello scorso anno. La pandemia è in declino, e in queste condizioni è nostro dovere creare le condizioni per una ripresa economica il più veloce possibile, in primo luogo per i settori più colpiti del mercato dei consumi", ha aggiunto. "Allo stesso tempo, questi esercizi pubblici devono ancora rispettare i requisiti per i posti a sedere dei visitatori e l'osservanza del regime sanitario stabilito dal Rospotrebnadzor, l'autorità per la Salute russa", ha precisato. "I tempi e le fasi della revoca delle restanti restrizioni saranno annunciati più tardi. La lotta non è ancora finita, dobbiamo ancora stare attenti. Tuttavia mi congratulo sinceramente con voi, amici, per la nostra vittoria comune e per un altro passo verso il ritorno della vita normale nella bella città di Mosca", ha concluso.

In Russia 17.741 nuovi casi in 24 ore, il “minimo dal 29 ottobre”

In Russia nelle ultime 24 ore sono stati ufficialmente registrati 17.741 nuovi casi di Covid-19, il minimo dal 29 ottobre dell'anno scorso secondo la Tass. I decessi provocati dalla malattia sono stati 594 nel corso dell'ultima giornata stando ai numeri forniti dal Centro operativo nazionale anti-coronavirus. Dall'inizio della pandemia, sempre secondo i dati ufficiali, in Russia sono stati accertati 3.774.672 contagi e 71.076 decessi.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.