Chicago, un uomo vive per tre mesi in aeroporto per paura del Covid

Mondo

Come nel film "The Terminal", Aditya Singh, 36 anni, ha trascorso un lungo periodo in un'area protetta di O'Hare. Nessuno se ne è accorto fino a sabato, quando la polizia lo ha identificato e arrestato: interrogato, ha spiegato di non poter volare per timore del virus

La polizia ha arrestato un uomo che ha vissuto per tre mesi in un'area protetta dell'aeroporto internazionale di Chicago-O'Hare: una storia che riporta alla mente il film “The Terminal”, con Tom Hanks. Aditya Singh, 36 anni, ha affermato di avere troppa paura di volare a causa del Covid. Ora è accusato del reato di violazione di area riservata e furto.

L’arresto di sabato

Nel primo pomeriggio di sabato, due dipendenti della United Airlines si sono avvicinati a Singh e gli hanno chiesto di identificarsi. L'uomo ha abbassato la mascherina e ha mostrato un badge identificativo che portava al collo. Il badge in realtà apparteneva a un responsabile che ne aveva denunciato la scomparsa il 26 ottobre. Così i dipendenti hanno chiamato il 911 e la polizia lo ha arrestato attorno alle 11:10 di sabato. Singh ha spiegato di aver trovato il badge in aeroporto e che, in questi tre mesi, i passeggeri lo hanno aiutato offrendogli del cibo.

Il processo

Domenica, in tribunale, il pubblico ministero ha spiegato che Aditya Singh è arrivato a O'Hare il 19 ottobre con un volo proveniente da Los Angeles. Da allora presumibilmente ha vissuto nella zona di sicurezza dell'aeroporto senza essere scoperto. Il giudice della contea di Cook, Susana Ortiz, ha reagito incredula: “Quindi, se ho capito bene, mi sta dicendo che una persona non autorizzata ha vissuto in un’area considerata sicura del terminal dell'aeroporto O'Hare dal 19 ottobre 2020 al 16 gennaio 2021 e non è mai stato rilevato?”. Singh vive nel sobborgo di Orange a Los Angeles con alcuni coinquilini e non ha precedenti penali. Al momento è disoccupato. Non è chiaro cosa lo abbia portato a Chicago. Il giudice Ortiz gli ha impedito di mettere di nuovo piede in aeroporto in attesa della cauzione per il rilascio. La prossima udienza si terrà il 27 gennaio.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.