Popolare ecologista cinese scomparso da giorni tra ghiacciai in Tibet, dato per morto

Mondo

Il corpo del trentenne non è stato ancora trovato, ma le impervie condizioni climatiche e ambientali portano a pensare che non ci siano speranze per la sua vita. Sono stati condivisi sui social media cinesi dei filmati che mostrano l’esploratore ecologista che perde l'equilibrio e scivola mentre si arrampica vicino alla base di una cascata 

Il 20 dicembre Wang Xiangjun, conosciuto come "Glacier Bro", è caduto nelle acque gelide di una cascata durante un'esplorazione in Tibet. Da allora il popolare influencer cinese, noto ambientalista, è scomparso e ora si teme che sia morto. Il corpo del trentenne non è stato ancora trovato, ma le impervie condizioni climatiche e ambientali portano a pensare che non ci siano speranze per la sua vita. Sono stati condivisi sui social media cinesi dei filmati che lo riprendono nel momento in cui perde l'equilibrio durante un'arrampicata vicino alla base di una cascata e scivola nelle acque gelide che scorrono veloci nella contea di Lhari, nel Tibet settentrionale.

L'impegno di Wang contro il cambiamento climatico

I soccorritori lo stanno ancora cercando ma uno di loro ha riferito al China Global Times che probabilmente il giovane è finito sotto una lastra di ghiaccio ed è quasi impossibile che sia sopravvissuto. Inoltre sull'account ufficiale di Wang è comparso un messaggio che sembra essere un tributo: "Mio fratello giace per sempre nella sua cascata preferita. Per tutta la vita è stato ossessionato dai ghiacciai e ha dato la sua vita ai ghiacciai. Questo è il miglior luogo di riposo per lui". I video delle sue esplorazioni sui ghiacciai e i suoi sforzi nella lotta al cambiamento climatico sono conosciuti a livello internazionale.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24