Nigeria, strage nel Nord Est: Boko Haram uccide almeno 110 contadini

Mondo
©Getty

L'attacco è avvenuto ieri in una risaia situata a meno di 10 chilometri da Maiduguri, capitale dello Stato, dove si stavano svolgendo le prime elezioni locali organizzate dall'inizio dell'insurrezione dei terroristi

Sono almeno 110 le vittime sgozzate ieri 28 novembre dai jihadisti di Boko Haram in una risaia situata a meno di 10 chilometri da Maiduguri, la capitale dello Stato del Borno, nel Nord-Est della Nigeria. Lo rendono noto fonti dell'Onu. L'attacco è avvenuto nello stesso giorno in cui si sono svolte  proprio a Maiduguri le prime elezioni locali organizzate dall'inizio dell'insurrezione dell'organizzazione terroristica. 

Lo scorso ottobre altri 22 agricoltori uccisi dai terroristi

vedi anche

Roma, protesta per violenza polizia davanti ambasciata Nigeria. VIDEO

A ottobre, i combattenti di Boko Haram avevano sgozzato 22 agricoltori in due attacchi separati avvenuti nella stessa zona. I terroristi prendono spesso di mira contadini, taglialegna, allevatori e pescatori, accusandoli di passare informazioni alle forze governative. Iniziata nel 2009, l'insurrezione di Boko Haram ha causato finora oltre 36 mila vittime e piu' di due milioni di sfollati.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.