Il bisticcio del microfono

Mondo

Renato Coen

Polemiche tra i candidati per la decisione di silenziare il microfono durante il dibattito quando parlal'avversario. Obama scende in campagna elettorale a sostegno di Biden.

Nel nostro diario delle elezioni americane oggi abbiamo individuato tre temi che stanno animando la campagna elettorale:

  1. Vi stupirà ma il grande tema di cui si discute è se tenero o no il microfono spento durante il dibattito al candidato che non sta parlando. Lo scopo è evitare le tantissime interruzioni che specialmente da parte di Trump sono state fatte nel primo faccia a faccia. Trump vuole il microfono aperto anche quando parla Biden, e Biden, meno combattivo, applaude alla scelta della commissione per i dibattiti di tenere il microfono spento.
  1. Oggi scende in campo l’ex presidente Obama. Ci vuole un’iniezione di carisma alla figura non brillantissima di Biden. Cavallo di battaglia principale dell’ex presidente ancora popolarissimo tra i Dem è l’invito ad andare a votare, a non disertare le urne, un invito rivolto specialmente alla popolazione nera. Spesso demotivata e non coinvolta.
  1. A Capitol Hill, nel parlamento si scontrano democratici e repubblicani sul piano di aiuti a famiglie ed economia. Ci vuole un compromesso perché il piano passi. I repubblicani vogliono stanziare di meno per non aumentare le tasse. I Democratici di più. E i repubblicani temono che un compromesso ed un piano approvato dia un vantaggio ai democratici alle elezioni. A due giorni dal voto la politica insomma viene prima di tutto, prima del covid, prima dell’economia.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24