Stress da lockdown? Registra il tuo urlo liberatorio e vai in Islanda

Mondo

Si intitola 'Let it out' l’iniziativa del Paese nordico che invita le persone a registrare il proprio grido utilizzando il sito web LookslikeyouneedIceland.com, per poi farlo riecheggiare nella natura incontaminata dell'isola. L'idea è nata per attirare l’attenzione dei potenziali turisti e per assicurare che l’Islanda è un luogo sicuro dove viaggiare senza folla

Singolare trovata quella dell’ente per il turismo islandese che sta invitando le persone in tutto il mondo a sfogare il proprio stress da lockdown registrando online le proprie urla, per poi riprodurle in alcuni dei luoghi più remoti dell’isola attraverso degli enormi altoparlanti (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE). 

Un progetto di marketing turistico

Secondo un sondaggio condotto nel Paese, il 40% degli intervistati ha riferito di sentire sintomi di stress dovuti al Covid-19 e il 37% ha dichiarato che la condizione attuale sta avendo un effetto negativo sul benessere mentale. È nato così il progetto di marketing turistico ‘Looks Like You Need to Let It Out’. Secondo i promotori dell’iniziativa “urlare può essere uno strumento terapeutico molto efficace per cacciare lo stress”. “Hai vissuto molte cose quest’anno e sembra che tu abbia bisogno del posto perfetto per far uscire le tue frustrazioni. In un luogo grande, vasto e intatto. Sembra che tu abbia bisogno dell’Islanda”, si legge sul sito web del progetto. E ancora: “Registra il tuo grido e lo pubblicheremo negli splendidi spazi aperti dell’Islanda. E quando sei pronto, vieni a farlo uscire per davvero. Ti sentirai meglio, lo promettiamo”.

Altoparlanti in tutta l'isola

Gli altoparlanti sono già stati installati nei pressi della cascata Skógarfoss (nell'Islanda meridionale), sotto il ghiacciaio Snæfellsjökull (nell'Islanda occidentale), sulla spiaggia di Rauðisandur nei fiordi occidentali e sull'isola di Víðey, al largo della costa di Reykjavík.

Viaggiare in modo sicuro

"Vogliamo attirare l'attenzione dei potenziali turisti sul fatto che è relativamente sicuro viaggiare in Islanda e che qui si può sperimentare una natura bellissima senza folla, cosa che pensiamo la gente cercherà quando l'interesse per i viaggi aumenterà di nuovo", ha dichiarato il direttore del programma turistico di Promote Iceland, Sigríður Dögg Guðmundsdóttir. "È importante attirare l'attenzione sui vantaggi dell'Islanda adesso. La gente sogna il momento in cui sarà possibile viaggiare di nuovo e persino pianificare viaggi nel prossimo futuro. Noi vogliamo far parte di questa conversazione".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24