Coronavirus, Eurogruppo: c'è l'accordo sul documento finale. Le Maire: piano da 1000 mld

Mondo

Sì a un Mes "light", oltre ad un fondo per la ripresa. Gentiloni: "Misure senza precedenti". Ministro olandese: "Siamo e rimarremo contrari a Eurobond"

Trovato l'accordo tra i ministri delle finanze dell'Eurogruppo sugli strumenti da mettere in campo per fronteggiare le conseguenze economiche del coronavirus strumenti economici debba mettere in campo l’Unione europea per affrontare l’emergenza Coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). "Il solo requisito per accedere alla linea di credito del Mes sarà che gli Stati si impegnino a usarla per sostenere il finanziamento di spese sanitarie dirette o indirette, cura e costi della prevenzione collegata al Covid-19", si legge nelle conclusioni dell'Eurogruppo. "La linea di credito sarà disponibile fino alla fine dell'emergenza. Dopo, gli Stati restano impegnati a rafforzare i fondamentali economici, coerentemente con il quadro di sorveglianza fiscale europeo, inclusa la flessibilità".

Sì a recovery fund per sostenere la ripresa

"L'Eurogruppo è d'accordo a lavorare ad un Recovery Fund per sostenere la ripresa. Il fondo sarà temporaneo e commisurato ai costi straordinari della crisi e aiuterà a spalmarli nel tempo attraverso un finanziamento adeguato. Soggetti alla guida dei leader, le discussioni sugli aspetti pratici e legali del fondo, la sua fonte di finanziamento, e strumenti innovativi di finanziamento, coerenti con i Trattati, prepareranno il terreno per una decisione", si legge ancora nelle conclusioni.

Gentiloni: "Pacchetto di dimensioni senza precedenti"

Appena concluso il vertice, il commissario all'economia Paolo Gentiloni ha pubblicato un tweet spiegando che "l'Eurogruppo ha trovato l'accordo. Un pacchetto di dimensioni senza precedenti per sostenere il sistema sanitario, la cassa integrazione, la liquidità alle imprese e il Fondo per un piano di rinascita. L'Europa è solidarietà". Anche il presidente del Parlamento Europe Sassoli ha espresso soddisfazione per l'accordo: "Abbiamo avuto ragione ad avere fiducia nell'Europa. Le proposte formulate dell'Eurogruppo vanno nella giusta direzione, con la trasformazione del Mes in 'Salva Europa' dall'epidemia Covid-19, da usare subito per aumentare le capacità delle nostre strutture sanitarie, ospedali e centri di ricerca. Per salvare le vite dei cittadini europei". 

ll ministro olandese: "Buon risultato"

"I giorni scorsi sono stati intensi, ma abbiamo raggiunto un buon risultato all'Eurogruppo. Abbiamo trovato un accordo sensato per i Paesi Bassi e per l'Europa, per far fronte alle conseguenza del coronavirus". Così il ministro delle Finanze olandese Wopke Hoekstra durante la conferenza stampa dopo la fine del vertice. Hoekstra ha poi sottolineato in un tweet che "Siamo e resteremo contrari agli Eurobond. Pensiamo che questo" strumento "non aiutera' l'Europa e l'Olanda nel lungo termine".

Il ministro francese: "Piano da 1000 miliardi"

"Un piano del valore complessivo da 1.000 miliardi sarà messo in campo dall'Unione europea per fare fronte alla crisi economica conseguente all'emergenza coronavirus: lo ha detto il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.