È morto Bill Withers, voce di "Ain't No Sunshine". Aveva 81 anni

Mondo

Il decesso è avvenuto per complicazioni cardiache. A dare la notizia è stata la famiglia dell'artista statunitense: "Con la sua poesia e la sua musica ha parlato onestamente alle persone, unendole"

È morto Bill Withers, uno dei più influenti cantanti statunitensi degli anni Settanta. A darne notizia, in una nota, sono stati la moglie Marcia Johnson e i due figli, Todd e Kori: "Siamo devastati per la perdita del nostro amato e devoto marito e padre. Un uomo solitario con un cuore spinto alla connessione con il mondo nella sua più ampia forma, con la sua poesia e la sua musica ha parlato onestamente alle persone, unendole", hanno scritto. "In questo momento difficile", hanno aggiunto, "preghiamo affinché la sua musica offra conforto e svago ai fan che si stringono ai propri cari" (GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS - LO SPECIALE).

Il successo di "Ain't no sunshine"

Il decesso dell'artista, che aveva 81 anni, è avvenuto per complicazioni cardiache, secondo quanto dichiarato dalla famiglia. Bill Withers era nato il 4 luglio 1938, in West Virginia. Nella sua lunga carriera ha scritto brani come “Lean on me”, “Ain’t no sunshine”, “Usa me”, “Just the two of us” e “Lovely Day”. Proprio "Ain't no sunshine" è stata la canzone più celebre dell'artista: comparve per la prima volta nel disco d’esordio del cantante, “Just as I Am”, del 1971, e divenne in breve tempo uno dei brani più amati di Withers.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.