Coronavirus, il governo delle Baleari chiede che i 25mila turisti lascino l’arcipelago

Mondo

Il governo locale chiede ai turisti di tornare ai rispettivi Paese. La Spagna intanto chiude le frontiere per fronteggiare l'emergenza. Il bilancio totale, aggiornato al 17 marzo, è di 11.178 casi 491 decessi

Sono ben 25mila i turisti presenti sull’arcipelago spagnolo delle Baleari. E’ quanto annuncia il governo che chiede a tutti di tornare nel rispettivo paese. La richiesta ufficiale arriva nel giorno in cui in Spagna i contagi accertati da coronavirus arrivano a 11mila, con un incremento di 2 mila casi in un giorno.

Cinquantanove morti e 2 mila contagi in un giorno

In un solo giorno, il numero di decessi da nuovo coronavirus è aumentato di 159 e i contagi. Il bilancio totale è di 11.178 casi 491 decessi. Ricordiamo il dato italiano, aggiornato alle ore 18 del 16 marzo: 23.073 i positivi al Covid-19, 2.158 i decessi (LA MAPPA).

Frontiere chiuse

Per far fronte all’emergenza, il governo spagnolo ha deciso di ristabilire i controlli alle frontiere terrestri e consentire l'ingresso nel paese solo ai cittadini spagnoli, ai residenti in Spagna e ai lavoratori transfrontalieri, nei casi di necessità e per il trasporto di merci. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno, Fernando Grande-Marlaska.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.