Coronavirus, governatore di New York mobilita Guardia nazionale nella zona del focolaio

Mondo

Cuomo ha annunciato che, a causa dell’emergenza, le scuole, i luoghi di ritrovo e le attività sono chiuse per due settimane a New Rochelle, il principale focolaio nello Stato. Finora negli Usa più di 800 casi. Nella Grande Mela chiuso al pubblico il Palazzo di Vetro

Il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, ha annunciato che, a causa dell’emergenza coronavirus, le scuole, gli edifici di culto, i luoghi di ritrovo e le attività sono chiuse per due settimane a New Rochelle, il principale focolaio nello Stato, pochi chilometri a nord del Bornx. Per contenere l’epidemia a New Rochelle è stata chiamata anche la Guardia Nazionale, che aiuterà nella pulizia delle strutture e nella consegna del cibo. "Andremo e puliremo le scuole e valuteremo la situazione - ha detto il governatore - sappiamo che sarà un periodo difficile per la comunità, ma è questione di vita o di morte" (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - LA SITUAZIONE IN ITALIA).

Finora negli Usa più di 800 casi

Il New Jersey intanto ha annunciato il suo primo decesso a causa del virus. I casi nello stato di New York aumentano: sono 173, rispetto ai 142 di ieri, ha affermato Cuomo. Finora negli Usa sono stati distribuiti un milione di test per il coronavirus ma entro la fine della settimana ne saranno disponibili altri 4 milioni, ha reso noto la task force Usa guidata dal vicepresidente Mike Pence, precisando che i test ora si possono trovare in tutti i laboratori pubblici di tutti gli Stati americani. La popolazione Usa è di 327 milioni di abitanti. Finora nell’intero Paese si sono registrati più di 800 casi, con almeno 23 vittime. "State calmi, il coronavirus se ne andrà”, ha dichiarato Donald Trump, che ha poi spiegato che si sente bene e non ha alcun sintomo di coronavirus e quindi non vede "alcuna ragione per fare il test". Questo dopo essere entrato in contatto nei giorni scorsi con due deputati repubblicani che si sono messi in quarantena per aver interagito con un contagiato.

Chiude al pubblico il Palazzo di Vetro

Il Palazzo di Vetro, sede dell’Onu a New York, ha nel frattempo sospeso l'accesso al pubblico e le visite guidate come misura precauzionale per il virus. "Per eccesso di prudenza e in seguito alla decisione di ridurre il numero del personale presente al Palazzo di Vetro - si legge in un comunicato del portavoce - è stato deciso di chiudere il complesso al pubblico e di sospendere temporaneamente tutte le visite guidate fino a nuovo avviso". Le misure entrano in vigore alle 20 locali, le 2 di mercoledì mattina in Italia.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.