Coronavirus, gli Usa sconsigliano i viaggi non necessari in Italia

Mondo

L'amministrazione americana ha innalzato l'allerta a livello 3, che richiede di "riconsiderare i viaggi". La decisione non comporta conseguenze per chi compie il percorso opposto verso gli Stati Uniti. United Airlines offre gratuitamente la modifica dei biglietti

Anche gli Stati Uniti, dopo la decisione presa da diversi altri Paesi, sconsigliano i voli verso l’Italia a causa dell'emergenza coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE - LO SPECIALE). L’amministrazione Trump infatti ha elevato l'allerta nei confronti dell’Italia al livello 3, come già accaduto per la Corea del Sud. A tutti i cittadini americani si raccomanda di riconsiderare tutti i viaggi verso il nostro Paese, evitando quelli che non sono strettamente necessari. Le persone che decideranno comunque di partire dovranno attenersi alle linee guida emanate dalle autorità sanitarie statunitensi sul fronte della prevenzione del Covid-19. La decisione inoltre, spiegano all'ambasciata italiana, non comporta conseguenze per chi viaggia dall'Italia verso gli Usa.

Allerta a livello 3

Nei giorni scorsi il “Travel Advisory” sull'Italia, pubblicato sul sito del Dipartimento di stato americano, era già stato aggiornato al livello 2, quello che richiede solo di prendere maggiori precauzioni quando si viaggia in un Paese straniero. Mentre il livello 4, quello più estremo contrassegnato dal colore rosso, rappresenta di fatto un divieto di viaggiare ed è attualmente in vigore per la Cina. L'innalzamento dell'allerta nei confronti del nostro Paese da parte del Dipartimento di Stato è avvenuto sulla base della valutazione fatta dai Centers for diseases control (Cdc), la massima autorità sanitaria federale statunitense. Come da prassi, poi, il Dipartimento di Stato la recepisce alzando automaticamente il livello di allerta in maniera "oggettiva, obbligata e temporanea".

United Airlines offre riprogrammazione e modifica biglietti gratis

La United Airlines, una delle maggiori compagnie aeree statunitensi, ha comunque deciso di offrire ai propri clienti la riprogrammazione e la modifica gratuita dei biglietti per i voli verso sette città italiane. La decisione vale per i biglietti dal 27 febbraio al 30 giugno e gli scali interessati sono Bologna, Genova, Milano, Trieste, Torino, Venezia e Verona.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.