Giordania, turista italiano ucciso da massi caduti a Petra

Mondo

Alessandro Ghisoni, 35 anni di Piacenza, era in compagnia di altri connazionali. Il crollo potrebbe essere stato causato dalle forti piogge dell'ultimo periodo 

Un turista italiano di 32 anni, Alessandro Ghisoni, di Piacenza, è stato ucciso dalla caduta di massi a Petra, in Giordania, avvenuta in seguito alle forti piogge. Era in vacanza con la moglie, una nota e apprezzata fotografa piacentina, e i genitori. I due si erano sposati a luglio e abitavano a Piacenza. A unirli anche la passione per i viaggi. Alessandro lavorava a Casoni di Podenzano alla ditta Bolzoni. Da quanto appreso l'uomo è morto poco dopo l'arrivo dei soccorsi. Le autorità che indagano sull'incidente hanno visionato le immagini a circuito chiuso nella zona ed è emerso che non erano presenti altre persone al momento dell'accaduto. 

Farnesina al lavoro sul caso

L'Ambasciata d'Italia ad Amman, in stretto raccordo con la Farnesina, e in contatto con le autorità locali, sta seguendo fin dal primo momento il caso dell'uomo deceduto in Giordania.

A Petra e sulla regione forti piogge negli ultimi giorni

Le cause dell'incidente - ha spiegato all'agenzia di stampa giordana Petra Suleiman al-Farajat, il presidente della Autorità regionale di quella zona - vanno ricercate appunto nelle piogge abbondanti abbattutesi negli ultimi giorni nella regione, che hanno indebolito il terreno. Si è trattato a suo parere di una calamità che avrebbe potuto verificarsi in qualsiasi altro Paese. Il funzionario ha assicurato che le autorità fanno il possibile per garantire l’incolumità di tutti gli escursionisti nel regno giordano.
 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24