Cile, allerta per l’esplosione del vulcano Chillán. VIDEO

Mondo

Uno dei stratovulcani più attivi delle Ande ha provocato una colonna di gas e cenere alta quasi 3,5 chilometri. Le autorità temono che l’evento preceda un’eruzione che potrebbe verificarsi nei prossimi giorni. Intanto gli abitanti sono invitati ad avere cautela

Da uno dei crateri del Nevados de Chillán, un gruppo di stratovulcani delle Ande, in Cile, si è alzata una colonna di gas e cenere alta quasi 3,5 chilometri. Le autorità temono che l’esplosione, che ha provocato la colonna più alta degli ultimi quattro anni, preceda un’eruzione, che potrebbe verificarsi nei prossimi giorni. Per questa ragione è stata proclamata un'allerta arancione e tutti coloro che si trovano nella zona sono stati invitati a prestare particolare attenzione.

Allerta arancione

L’esplosione si è verificata a 2,1 chilometri a nord-ovest del cratere Nicanor. Il vulcano, uno dei più attivi della zona, si trova a circa 400 chilometri a Sud di Santiago del Cile. L’Ufficio nazionale di emergenza del ministero degli Interni cileno ha fatto sapere che ci potrebbero essere delle "variazioni significative nello sviluppo del processo vulcanico" e che "una probabile eruzione potrebbe svilupparsi in un periodo di giorni o settimane". A causa dell'attività del complesso vulcanico del Nevados de Chillán, le autorità hanno raccomandato di non avvicinarsi al cratere, mantenendo una distanza minima di tre chilometri a sud-ovest (Valle di Las Trancas - Termas de Chillán) e di cinque chilometri a est e nord-est (San Fabián). Inoltre si invitano tutti coloro che si trovano in zona ad attenersi ai piani di emergenza in caso di pericolo.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.