Corea del Nord, Kim ai suoi: “Preparare misure offensive”

Mondo

Ieri la convocazione una riunione dei massimi funzionari in vista della scadenza a fine anno dell'ultimatum rivolto da Pyongyang agli Stati Uniti affinché modifichino la loro posizione sui negoziati nucleari in stallo

Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha chiesto ai suoi militari e diplomatici di preparare "misure offensive" non meglio specificate per proteggere la sicurezza e la sovranità del Paese, riferiscono oggi i media statali della Corea del Nord.

La riunione con i massimi funzionari

Kim aveva convocato ieri sera una riunione dei suoi massimi funzionari in vista della scadenza a fine anno dell'ultimatum rivolto da Pyongyang agli Stati Uniti affinché modifichino la loro posizione sui negoziati nucleari in stallo. Durante la riunione del Partito dei lavoratori di Corea (Wpk), Kim ha anche "analizzato in modo completo e dettagliato" i problemi che sorgono negli sforzi per ricostruire la moribonda economia del Nord e ha assegnato compiti per "correggere urgentemente la grave situazione dei principali settori industriali", ha detto l'Agenzia di stampa centrale coreana (Kcna). 

I negoziati nucleari con gli Usa

La riunione plenaria del Comitato centrale del partito, iniziata sabato, è seguita da vicino tra le preoccupazioni che Kim possa sospendere i negoziati nucleari con gli Usa e adottare un approccio più conflittuale, ricominciando test missilistici e nucleari. Kim ha affermato che il Nord perseguirà un "nuovo percorso" se Washington persisterà con sanzioni e pressioni. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.