Burkina Faso, attacco in chiesa protestante, almeno 14 morti

Mondo

L'area colpita, vicina al confine con il Niger, è stata già in passato teatro di attentati organizzati da al Qaeda e dall'Isis

Almeno 14 persone sono morte e altre sono rimaste ferite domenica nell'attacco a una chiesa protestante in Burkina Faso, durante una funzione religiosa. Tra le vittime vi sarebbero anche diversi bambini. L'attacco è avvenuto in un'area già teatro di aggressioni da parte di gruppi terroristi legati ad al Qaeda e all'Isis.  

Responsabili in fuga

Il governo ha riferito che "uomini armati non identificati" hanno assaltato l'edificio religioso durante la messa domenicale nella cittadina di Hantoukoura, vicino al confine con il Niger. I soldati sono a caccia dei responsabili, scappati dopo aver fatto 14 morti e molti feriti.

Attacchi sempre più frequenti

Gli attacchi in Burkina Faso, che confina con Niger e Mali, sono iniziati nel nord ma si sono poi diffusi nell'est e nell'ovest del Paese nel 2018; la stessa capitale è stata colpita tre volte. Secondo l'Onu, sono circa 500mila gli abitanti che sono stati costretti a lasciare le proprie abitazioni a causa delle violenze. La ex colonia francese è abitata per due terzi da musulmani e per un terzo da cristiani.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24