Hong Kong, i capelli diventano una maschera per aggirare il "mask ban". VIDEO

Mondo

La singolare tecnica si oppone al divieto di indossare maschere, reintrodotto sabato scorsao e in vigore in passato, quando la città era una colonia inglese. Ci sono già i primi arresti, si rischia fino a un anno di carcere

È la maniera di protestare contro il governo di Hong Kong più creativa fino ad ora. Contro il divieto di indossare maschere sul volto per i manifestanti, bastano dei capelli lunghi e un po’ della tecnica mostrata in questo video diffuso dalla giornalista di Dw news Cherie Chan. Nel video, pubblicato sul suo account Twitter, si vede una ragazza dai capelli lunghi intrecciarsi i capelli in modo da creare una vera e propria maschera.

Il divieto di indossare maschere

Il singolare stratagemma si è reso necessario nel clima sempre più teso in cui si protesta nell’ex colonia inglese. “Wearing a mask is not a crime” è il grido dei manifestanti che si oppongono al “mask ban”. La legge ha riesumato un divieto che risale all’epoca del colonialismo e la polizia ha arrestato le prime persone che hanno violato il bando. Ora rischiano fino a un anno di carcere per aver indossato una maschera durante i cortei degli ultimi giorni. (ALTA CORTE DI HONG KONG: "IL DIVIETO DI MASCHERE NON SARÁ SOSPESO")

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24