Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Attacco Prefettura Parigi, la moglie dell'accoltellatore: la notte "aveva avuto visioni"

2' di lettura

La moglie del funzionario della questura che ha ucciso quattro poliziotti ha riferito che suo marito era in uno stato psicologico alterato

“Aveva pronunciato frasi confuse” la notte prima di impugnare un coltello e uccidere quattro colleghi. A dirlo agli inquirenti è stata la moglie di Michael Harpon, l’uomo con vent’anni di servizio alle spalle, che ieri ha compiuto una strage nella centralissima sede della Préfecture de Police, di fronte alla cattedrale di Notre-Dame. La donna, tuttora in stato di fermo, ha testimoniato che il marito “aveva avuto delle visioni e udito delle voci”.

I colleghi: "Non veniva spesso preso sul serio"

“Un impiegato modello”, a detta dei colleghi. Un uomo “al di sopra di ogni sospetto”. Varie testimonianze parlano però di una persona che spesso, sul posto di lavoro, “non veniva presa sul serio”. 45 anni, originario di Fort-de-France, in Martinica, affetto da una forma di sordità che non gli consentiva di esprimersi bene, Harpon prestava servizio come esperto informatico alla Drpp, la Direction du Renseignement de la Prefecture de police de Paris, i servizi di intelligence.

Ministro Castaner: "Mai presentato difficoltà comportamentali"

Non aveva "mai presentato difficoltà comportamentali" né "il minimo segno di allerta", ha spiegato il ministro degli Interni Christope Castaner. Secondo diverse fonti citate dai media transalpini, si era convertito all'Islam 18 mesi fa, ma nessun elemento consente di concludere, al momento, che si fosse radicalizzato. 

 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"