Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Sparatoria a Dayton in Ohio, il killer è un giovane di 24 anni

3' di lettura

Aveva un fucile automatico con 100 proiettili. Nella strage sono morte 10 persone, incluso l'aggressore. Tra le vittime - tra i 25 e i 57 anni, di cui sei afroamericani e tre bianchi - c'è anche sua sorella del killer. Ferite altre 27 persone

È stato identificato il presunto autore della sparatoria a Dayton, in Ohio: è Connors Betts, 24 anni. Lo riferisce la Cnn, citando fonti delle forze dell'ordine locali e federali. Nella strage dieci persone sono morte, incluso l'aggressore che è stato ucciso. Tra le vittime c'è anche la sorella del killer, Megan Betts, di 22 anni. Si contano inoltre 27 feriti.

Chi è il killer

Connor Betts non aveva precedenti penali. Il capo della polizia locale in conferenza stampa ha detto che Betts aveva un fucile automatico con 100 proiettili. Le forze di sicurezza hanno individuato il suo indirizzo a Bellbrook, a circa 25 miglia a sud di Dayton. Betts è stato ucciso dalle forze di sicurezza appena "un minuto dopo aver aperto il fuoco", ha detto Nan Whaley, sindaco della città, durante una conferenza stampa. "Voglio davvero pensare a quel minuto, è stato in grado di uccidere nove persone e ferirne 27 in meno di un minuto".

Chi sono le vittime

La polizia ha identificato le nove vittime. Si tratta di persone tra i 25 e i 57 anni, di cui sei afroamericani e tre bianchi. Quattro le donne uccise. Tra di loro c'è anche Megan H. Betts, 22 anni, sorella di Connors Betts: gli investigatori hanno detto di non sapere se il giovane voleva ucciderla e nemmeno se era al corrente che la ragazza si trovava in quella zona sabato notte. Le autorità, poi, hanno spiegato che è improbabile che l'autore della strage abbia scelto i suoi bersagli in base alla loro origine. Non solo per il fatto che sono morti sia bianchi sia afroamericani, ma anche perché - hanno detto - "è difficile immaginare che ci fosse molta discriminazione nella sparatoria, è successa in un periodo di tempo molto breve".

Cosa è successo a Dayton

Era l'1 di notte, ora locale (circa le 7 di mattina in Italia), quando Betts, con un fucile calibro 223 e indossando un giubbotto antiproiettile, ha iniziato a sparare sulla folla a Dayton, nei pressi di un locale, il Ned Peppers Bar. Il killer è stato ucciso quasi immediatamente. "Avevamo degli agenti nelle immediate vicinanze quando la sparatoria è iniziata e siamo stati in grado di rispondere e farla finire brevemente", ha spiegato la polizia locale su Twitter. La strage è avvenuta sull'East 5th Street, nel distretto di Oregon, quartiere dei locali notturni e delle gallerie d'arte di Dayton, non lontano dal centro della città. Le autorità stanno ancora cercando di stabilire il motivo di questa sparatoria, avvenuta solo dodici ore dopo l'altra sparatoria verificatasi in un centro commerciale a El Paso, in Texas, con un bilancio di 20 morti e 52 feriti.

Data ultima modifica 04 agosto 2019 ore 21:42

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"