Iran, arrestate 17 spie Usa addestrate dalla Cia. Trump smentisce: "Solo bugie"

Mondo

L’annuncio è stato dato dalle autorità di Teheran. “Molti sono stati condannati a morte e altri a lunghe pene detentive”, ha detto il capo del controspionaggio del ministero dell'Intelligence iraniano. Il presidente Usa: "Notizia falsa. Solo altre bugie e propaganda"

"Diciassette spie addestrate dalla Cia sono state identificate e arrestate in Iran". La notizia è stata resa nota da Farsnews citando il direttore generale del dipartimento di controspionaggio del ministero dell’Intelligence di Teheran. Gli arresti rientrerebbero nell'ambito dello smantellamento di una "rete della Cia" annunciato a giugno. "Alcuni sono stati condannati a morte e altri a lunghe pene  detentive", ha detto alla stampa il capo del controspionaggio. Ma su Twitter il presidente Usa Donald Trump ha smentito: "Zero verità. Solo altre bugie e propaganda". 

Accusati di aver spiato centri sensibili dell’Iran

L’accusa è di avere spiato centri sensibili nel Paese. Farsnews, vicina ai Pasdaran, definisce l'arresto il secondo colpo dell'intelligence iraniana alla Cia. "Le spie che abbiamo identificato lavoravano come appaltatori o consulenti in centri sensibili nonché in settori privati associati a questi centri", ha affermato un funzionario della sicurezza interna citato dall'agenzia di stampa ufficiale Irna.

La rete di cyber spionaggio

Parlando in conferenza stampa, il funzionario, che non ha rivelato il suo nome, ha dichiarato che la notizia degli arresti è legata ai rapporti del ministero dell'intelligence del 18 giugno, sulla scoperta e lo smantellamento di una rete di cyber-spionaggio. Le persone arrestate "lavoravano come consulenti o fornitori in centri sensibili e vitali come organizzazioni economiche, nucleari, militari e cyber-correlate". Le 17 spie avrebbero agito separatamente e non avrebbero avuto alcun legame tra loro, in quanto la Cia avrebbe assegnato a ciascuno degli agenti un sito esclusivo e separato. L'Iran aveva annunciato ad aprile di avere identificato un gruppo di 290 agenti della Cia attivi in tutto il mondo e aveva informato della questione alcuni governi, che hanno scambi di informazioni con Teheran.

Il tweet di Donald Trump

Il presidente degli Stati Uniti ha commentato la vicenda con un post. "La notizia che l'Iran ha catturato spie della Cia è totalmente falsa - ha scritto Trump - Solo altre bugie e propaganda (come sul loro drone abbattuto) diffuse da un regime religioso che sta fallendo malamente e non ha idea di cosa fare. La loro economia è morta e peggiorerà molto. L'Iran è un caos totale".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.