Migranti, naufragio al largo della Tunisia: oltre 80 dispersi, solo 4 i sopravvissuti

Mondo

A riferirlo è il servizio telefonico per la richiesta di soccorsi Alarm Phone.  I superstiti erano 5, ma uno di questi è morto in ospedale. Per l'Oim i sopravvissuti sono invece 3. L'imbarcazione era partita dalla Libia

Sarebbero oltre 80 i dispersi, in un naufragio di un gommone avvenuto ieri al largo di Zarzis, in Tunisia. Lo scrive su Twitter Alarm Phone, il servizio telefonico di richiesta soccorso per migranti, citando Chamseddine Marzoug, attivista e volontario della Mezzaluna rossa tunisina, secondo il quale "solo cinque persone sono sopravvissute, mentre almeno 80 disperse". All'Ansa Marzoug ha poi confermato che un gommone partito dalle coste libiche ha fatto naufragio ieri al largo di Zarzis. E dei cinque superstiti uno, originario della Costa d'Avorio, è morto in ospedale. L'Oim, Organizzazione internazionale per le migrazioni, parla di 82 dispersi e 3 sopravvissuti originari del Mali. Un quarto sopravvissuto in un primo tempo, originario della Costa d'Avorio, sarebbe morto in ospedale.

Mezzaluna rossa e Oim attive per i soccorsi

Fonti locali riferiscono che sono già al lavoro Mezzaluna Rossa tunisina e Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (Oim) in coordinamento con le autorità tunisine, per i soccorsi e le ricerche in mare, insieme ad alcune imbarcazioni di pescatori. Il gommone, secondo varie fonti, sarebbe partito dalle coste libiche di Zwara. 

Mondo: I più letti