Chernobyl, dentro la struttura di isolamento del reattore nucleare. VIDEO

Mondo

Un video mostra, per la prima volta, il nuovo edificio di isolamento che serve a proteggere dalla diffusione del materiale radioattivo accumulato dopo il disastro del 26 aprile 1986. Il progetto è costato 2,1 miliardi di euro

Per la prima volta viene mostrato ai media il nuovo edificio di isolamento del reattore numero 4, a Chernobyl. Si tratta di una struttura che sigilla l'enorme quantità di materiale radioattivo liberatasi dopo l'esplosione del reattore avvenuta il 26 aprile 1986. Un disastro ricordato ancora oggi come il più grave mai avvenuto in una centrale nucleare, al centro anche della serie tv Sky Chernobyl.

Una struttura da 36mila tonnellate e oltre 2miliardi di euro

Il progetto, finanziato dalla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers) e con l'aiuto di 45 Stati, è costato più di 2 miliardi di euro. Sotto questo edificio c'è il nucleo del reattore esploso, 200 tonnellate di materiale radioattivo, 30 tonnellate di polvere contaminata e 16 tonnellate di uranio e plutonio. La struttura di isolamento che serve ad evitarne la diffusione nell'aria ha un peso di 36 mila tonnellate. Per la messa in sicurezza ci sono voluti 9 anni.

Il nuovo sarcofago

Questa imponente struttura d'acciaio che serve a limitare la contaminazione radioattiva dell'ambiente è chiamata "sarcofago" e si trova all'interno di un'area riservata conosciuta come "zona di esclusione di Chernobyl". Quello che si vede dall'esterno, però, non è il primo sarcofago realizzato, ma una seconda versione costruita a partire dal 2016 per ovviare alle falle della vecchia: la nuova struttura si chiama “New Safe Confinement” (NSC).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24