Migranti rinchiusi al confine Messico-Usa, le foto shock del sovraffolamento

Mondo

Le immagini sono state scattate da un ispettore del Dipartimento della sicurezza interna americano durante alcune visite a sorpresa nelle strutture di McAllen, Weslaco e Fort Brown in Texas 

Sovraffollamento e condizioni igieniche precarie. E' la situazione degradante in cui sono detenuti i migranti nella Valle del Rio Grande, Texas, al confine con il Messico. Le immagini scattate tra il 10 e il 12 giugno nei centri di McAllen, Weslaco e Fort Brown, documentano una situazione preoccupante, affrontata dall'ispettore del dipartimento di sicurezza interna americano (DHS) in un report presentato il 2 luglio.

"Sovraffollamento pericoloso"

Nel documento si leggono chiari avvertimenti contro il "sovraffollamento pericoloso" e la detenzione prolungata delle persone nelle strutture dedicate al controllo dei confini. L'ispettore generale Jennifer Costello rivolge le sue preoccupazioni al segretario del DHS Kevin McAleenan, come notifica di "questioni urgenti che richiedono attenzione e azione immediate".

Ispezione a sorpresa

Costello ha visto con i propri occhi le strutture nella settimana del 10 giugno per alcune ispezioni a sorpresa. Dalle statistiche risulta che la valle del Rio Grande ha il maggior numero di migranti in fermo tra i centri lungo il confine sudoccidentale, con circa 250mila arresti nei primi mesi del 2019. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.