Legge sull'aborto in Alabama, in alcuni Stati parte il boicottaggio

Mondo

Funzionari di Maryland e Colorado hanno chiamato alla rappresaglia economica nei confronti dello Stato del Sud che ha appena approvato le norme più restrittive degli Usa sull'interruzione di gravidanza. E sui social si diffonde l'hashtag #BoycottAlabama

A solo un giorno dall’approvazione in Alabama della legge sull’aborto più restrittiva degli Stati Uniti, che vieta le interruzioni di gravidanza anche in caso di stupro o incesto, è già nato un movimento di boicottaggio nei confronti dello Stato del Sud. Funzionari del Maryland e del Colorado hanno chiamato alla rappresaglia economica e alcuni post online hanno esortato le persone a non comprare nulla dall'Alabama. E sui social l'hashtag #BoycottAlabama è sempre più diffuso, con gli attivisti che chiedono il boicottaggio di prodotti che vanno dalle auto Mercedes-Benz ai polli che vengono prodotti in Alabama.     

Funzionari di Maryland e Colorado chiedono il boicottaggio

All’indomani dell’approvazione della legge, il supervisore dei conti del Maryland, il democratico Peter Franchot, ha detto che consiglierà al fondo pensionistico del suo stato di 52 miliardi di dollari di disinvestire dall'Alabama e ha invitato gli altri Stati a seguirne l'esempio. La segretaria di Stato democratica del Colorado, Jena Griswold, ha chiesto il boicottaggio dell'Alabama e ha esortato l’Election Center, un'organizzazione che forma i funzionari elettorali di tutto il Paese, a trasferirsi fuori dallo Stato.

"La legge è un attacco malevolo ai diritti delle donne"

“La legge anti-aborto, firmata ieri dal governatore dell'Alabama, è un attacco malevolo ai diritti e alla difesa delle donne”, scrive Franchot su Facebook. “Lavorerò per garantire che i dollari dei contribuenti del Maryland non vengano usati per sovvenzionare l'estremismo”, afferma. Griswold ha detto che dipendenti dello Stato del Colorado si recano regolarmente a Auburn, in Alabama, per frequentare il corso di certificazione Cere (un corso di formazione per funzionari elettorali, ndr). “Non autorizzerò la spesa di risorse statali per viaggi in Alabama per questa formazione o per altri scopi”, ha detto Griswold.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24