Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Migranti alla deriva intercettati dalla Guardia costiera Libica. Alarm Phone: "Vergogna"

2' di lettura

Alarm Phone aveva reso noto su Twitter il disperato appello di 20 profughi alla deriva al largo della Libia. Ora fa sapere che sono stati raggiunti dalla Guardia costiera libica e “riportati in una zona di guerra: respingimento illegale e disumano" . Salvini: molto bene

Otto persone disperse in mare e altre venti su un gommone in difficoltà davanti alle coste della Libia. Lo aveva riferito su Twitter Alarm Phone, che ora fa sapere che i migranti alla deriva sono stati raggiunti dalla Guardia costiera libica: la conferma sarebbe arrivata dal Centro di coordinamento del soccorso marittimo di Roma. "Le 20 persone saranno riportate in una zona di guerra da una milizia finanziata dallUe. È una vergogna che questo respingimento illegale e disumano avvenga nell'indifferenza generale", si legge nel tweet di Alarm Phone. Salvini: “Salvati e riportati a terra. Molto bene!”.

Sos di Alarm Form

L’allarme era stato lanciato da Alarm Form, che aveva ricevuto una telefonata da un gommone in difficoltà con a bordo una ventina di persone, tra cui donne e bambini. Secondo quanto sostenuto dai migranti, altre otto persone erano già disperse e il gommone stava imbarcando acqua. I profughi avevano lanciato un disperato appello in un audio, chiedendo di essere accolti in un porto sicuro, dove non essere costretti a temere di annegare in mare o di essere deportati all'inferno, si legge nel tweet. "Stiamo morendo, moriremo in mare. Moriremo in Libia e in Tunisia. Se non arriviamo in Italia moriremo tutti", dice uno dei profughi nell’audio pubblicato da Alarm Form.

Salvini: “Salvati da Guardia costiera libica. Molto bene!”

La Guardia costiera libica subito aveva annunciato il suo tentativo di salvare i migranti naufraghi. Il portavoce della Marina libica aveva detto che "sono in corso sforzi per salvarli". E in effetti, in serata, il Centro di coordinamento del soccorso marittimo di Roma "ha confermato che la cosiddetta Guardia Costiera Libica ha intercettato la barca. Le 20 persone saranno riportate in una zona di guerra da una milizia finanziata dall'Ue. È una vergogna che questo respingimento illegale e disumano avvenga nell'indifferenza generale", ha twittato Alarm Phone. Di parere opposto il vicepremier Matteo Salvini, che h dichiarato: "I famosi 20 che 'stavano affondando' sono stati prontamente salvati dalla Guardia Costiera libica e riportati a terra. Molto bene!".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"