La Corea del Nord starebbe preparando il lancio di un missile intercontinentale

Mondo

Secondo la Cnn, i preparativi di Pyongyang seguirebbero il fallito vertice di Hanoi fra Donald Trump e Kim Jong-un. Immagini satellitari mostrerebbero la possibile ripresa dei test nei siti di Sanumdong e Sohae. Il leader nordcoreano: "Priorità è sviluppo economia"

La Corea del Nord starebbe preparando il lancio di un nuovo missile intercontinentale o di un razzo da una delle sue basi. Secondo la Cnn, che ha citato diverse fonti, potrebbe trattarsi di una reazione al mancato accordo al vertice di Hanoi tra Kim Jong-un e Trump. Inoltre diverse immagini satellitari hanno indicato i lavori di rispristino alla base dei lanci di razzi di Sohae, parzialmente smantellata nel 2018 dopo il primo summit tra Trump e Kim. Altre attività sono state rilevate a Sanumdong, alle porte di Pyongyang, dove sono stati assemblati missili intercontinentali, Hwasong-15 incluso. Intanto, in una lettera inviata a una conferenza nazionale di funzionari della propaganda del Partito dei Lavoratori, il leader Kim Jong-un ha confermato che la nuova e più urgente priorità della Corea del Nord è lo sviluppo dell'economia. 

Le foto satellitari sospette

Le immagini sarebbero state scattate a fine febbraio da DigitalGlobe e sono state rilanciate in esclusiva dal sito web dell’emittente Npr: si vedono auto e camion parcheggiati vicino alla struttura. Alcuni giorni fa erano emerse altre immagini satellitari che mostravano la ripresa delle attività a Sohae, impianto di lancio sulla costa occidentale del Paese, già usato per diversi tentativi di lancio spaziale nel corso degli anni, l’ultimo nel 2016. Questo sito era stato parzialmente smantellato dopo il primo summit a Singapore tra il presidente Usa e il leader nordcoreano.

Kim: "Costruzione di un'economia socialista"

Nella lettera inviata alla conferenza nazionale, il leader Kim Jong-un ha chiesto di lavorare all'educazione delle persone per assicurare un "grande progresso nella costruzione dell'economia socialista". Questo è il primo messaggio pubblico di Kim dopo il ritorno dalla missione in Vietnam e il nulla di fatto del summit con Donald Trump. 

Il fallito vertice ad Hanoi

I due leader si sono incontrati lo scorso 27 e 28 febbraio in Vietnam. Il vertice sembrava avviato verso una conclusione positiva quando invece le parti non hanno trovato l’accordo definitivo sulla denuclearizzazione della penisola nordcoreana: secondo il presidente degli Stati Uniti, Pyongyang voleva la completa revoca delle sanzioni economiche, mentre il ministro degli Esteri nordcoreano ha chiarito che la richiesta nordcoreana riguardava solo una parte delle sanzioni. Pyongyang e Washington hanno annunciato di aver concordato un nuovo incontro in futuro.

Mondo: I più letti