Mali, attentato jihadista contro base Onu: uccisi 10 caschi blu

Mondo
getty-mali-base-onu

L'attacco è stato sferrato da un gruppo jihadista legato ad al Qaeda. La base è stata colpita anche nell'aprile scorso: a morire furono due peacekeeper

Sono 10, e non 8 come si è creduto in un primo momento, i caschi blu morti nell'attacco contro una base della missione Onu (Minusma) nel nord-est del Mali. L'attentato porta la firma di un gruppo jihadista legato ad Al Qaida. Secondo i racconti di cittadini locali, i terroristi sono arrivati in zona a bordo di motociclette e auto.

Attacco contro base Onu

La missione di mantenimento della pace in Mali dell'Onu era già stata presa di mira nell’aprile scorso: in quell’attacco erano morti due caschi blu e altri erano rimasti feriti. Sono oltre 13mila i caschi blu dispiegati nel Paese africano nell'ambito di una missione Onu lanciata dopo la conquista nel 2012 del nord del Mali da parte di estremisti islamici, respinti l'anno dopo.

Mondo: I più letti