Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Pullman Flixbus partito da Genova si schianta a Zurigo: morta un'italiana, 43 feriti

3' di lettura

Ha perso la vita una donna di 37 anni che viveva nel Comasco. Dei tre feriti in gravi condizioni due sono gli autisti del mezzo, entrambi genovesi. Il mezzo partito da Genova e diretto a Düsseldorf è andato a sbattere contro un muro in autostrada. A bordo 51 persone

Una donna italiana di 37 anni morta e 43 feriti, di cui alcuni in condizioni gravi: è questo il bilancio di un incidente stradale avvenuto alle 4.15 di domenica 16 dicembre a Zurigo, sull'autostrada svizzera, dove un pullman appartenente a una filiale italiana della compagnia tedesca Flixbus, si è schiantato contro un muro della A3. A bordo c'erano 51 persone. In un comunicato, la polizia cantonale ha fatto sapere che due dei feriti gravi sono gli autisti. I due conducenti del bus, di 57 e 61 anni, sono entrambi di Genova. Il più anziano - che non era al volante al momento dello schianto - rischia la vita. Il mezzo era partito proprio da Genova ed era diretto a Düsseldorf, in Germania.

Le cause dell'incidente

Il pullman, che montava gomme da neve, avrebbe sbandato probabilmente a causa del fondo stradale che non dava più aderenza, finendo contro uno dei muri laterali che fanno da barriera di protezione all'A3. La polizia stradale elvetica ha confermato che "le condizioni stradali, a quell'ora, a seguito di una forte nevicata, erano proibitive", come preannunciato dal servizio di meteorologia che aveva invitato a non mettersi in viaggio.

Chi è la vittima italiana

Si chiamava Nicoletta Nardoni e viveva nel Comasco, a Mozzate, la donna italiana morta nell'incidente. La famiglia è stata informata dai carabinieri di Como su richiesta della polizia cantonale. La 37enne era nata a Saronno, in provincia di Varese, era sposata e mamma di figli piccoli. Salita a bordo del pullman, secondo quanto si apprende, era diretta a Zurigo per fare visita a un familiare.

A bordo del pullman sedici italiani

Tra i passeggeri 16 erano italiani, uno svizzero, un tedesco, due colombiani, un giordano, un rumeno, un bosniaco, due albanesi, sei russi, due nigeriani, un ganese e un cittadino del Benin. Più altre persone la cui nazionalità non è stata ancora resa nota. Secondo i media locali, a bordo non c'erano bambini.

La conferma della Farnesina

La Farnesina ha confermato "il decesso di una connazionale, e la presenza di due italiani tra i feriti gravi, nell'incidente stradale che ha coinvolto un autobus Flixbus vicino a Zurigo la scorsa notte". Lo riferiscono fonti del Ministero degli Esteri sottolineando che "il Consolato Generale a Zurigo sta seguendo gli eventi fin dal primo momento, in stretto raccordo con la Farnesina, e sta prestando, in contatto costante con le autorità locali, ogni possibile assistenza ai connazionali coinvolti"

Flixbus: "Solidarietà ai passeggeri"

Il mezzo, come confermato dalla stessa azienda al sito 20 Minuten, appartiene a una filiale di Flixbus. Era in viaggio da Genova a Düsseldorf per conto della compagnia. "La nostra solidarietà va ai passeggeri interessati, ai conducenti dell’autobus e alle loro famiglie e amici", ha dichiarato una portavoce di Flixbus.

Data ultima modifica 16 dicembre 2018 ore 21:30

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"