L'Australia riconosce Gerusalemme Ovest come capitale di Israele

Mondo
gerusalemme_getty

Il premier australiano, Scott Morrison, ha annunciato che al momento l'ambasciata rimarrà a Tel Aviv. Questa soluzione resterà in vigore finché sarà raggiunto un accordo di pace con la "soluzione dei due Stati". Il governo palestinese accusa: "Mossa irresponsabile"

Il governo australiano intende riconoscere Gerusalemme Ovest capitale di Israele, anche se non sposterà - almeno per ora - la sua ambasciata da Tel Aviv. Lo ha affermato il premier Scott Morrison, spiegando che l’Australia si impegnerà anche a riconoscere il futuro Stato palestinese con capitale a Gerusalemme Est, quando sarà raggiunto un accordo di pace con la "soluzione dei due Stati", uno ebraico e l'altro arabo. I leader palestinesi, intanto, stanno già facendo pressioni sugli Stati arabi e musulmani perché boicottino le esportazioni australiane e richiamino i loro ambasciatori da Canberra, se l'ambasciata australiana sarà spostata da Tel Aviv a Gerusalemme. Di "mossa irresponsabile" parla il segretario generale dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (Olp) Saeb Erekat. Per il premier israeliano Benyamin Netanyahu è invece "un passo nella giusta direzione". "Israele - ha aggiunto il portavoce del ministero Emmanuel Nahshon - ringrazia il governo australiano per la sua posizione riguardo le sanzioni all'Iran e anche quella all'Onu e contro l'antisemitismo".

L'ipotesi dell'ambasciata australiana a Gerusalemme Ovest

Il primo ministro australiano ha sottolineato come sia nell'interesse dell'Australia sostenere la "democrazia liberale" in Medio Oriente e ha criticato le Nazione Unite per "bullismo" contro Israele. Nei piani del governo, c'è poi quello di aprire da subito un ufficio che si occupi di difesa e commercio a Gerusalemme. E a breve si inizierà anche a cercare un luogo appropriato per l'ambasciata. 

Olp: "Australia irresponsabile"

"Tutta Gerusalemme – accusa il segretario dell’Olp – resta tema di negoziati, mentre la parte est, per la legge internazionale, è parte integrale del territorio palestinese occupato". Il governo palestinese parla di decisione "inaccettabile" e "sbagliata", basata "su una lettura errata della realtà politica".

Il caso della Repubblica Ceca

La decisione dell’Australia arriva dopo quella della Repubblica Ceca che, la scorsa settimana, aveva riconosciuto proprio Gerusalemme Ovest come capitale di Israele. Anche in questo caso, al momento non c'è l'intenzione di spostare l'ambasciata che si trova attualmente nel centro di Tel Aviv. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.