Terremoto 7.5 al largo della Nuova Caledonia, rientrata allerta tsunami

Mondo

Il sisma è stato registrato alle 15:18 locali (5:18 in Italia). Il centro d'allerta tsunami del Pacifico, dopo la formazione di onde anomale, aveva lanciato l'allarme e le zone costiere erano state evacuate. Dopo la scossa più forte, almeno 6 di magnitudo tra 5.6 e 6.6

Un terremoto di magnitudo 7.5 è stato registrato al largo della Nuova Caledonia, nel Pacifico meridionale. La scossa (nel video qui sopra ripreso da Storyful) è avvenuta alle 15:18 ora locale (le 5:18 in Italia). Subito è stata diramata l’allerta tsunami e, dopo la formazione di onde anomale, le autorità locali hanno ordinato l'evacuazione delle zone costiere. Qualche ora dopo, l'allarme tsunami è rientrato.

Rientrato allarme tsunami

Secondo i dai dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 15 km di profondità ed epicentro 168 km a est di Tadine. Dopo la scossa più forte, ce ne sono state almeno sei di magnitudo tra 5.6 e 6.6. Il Centro di allerta tsunami del Pacifico (Ptwc) ha lanciato l'allarme dopo aver osservato la formazione di onde anomale, che avrebbero potuto raggiungere le coste della Nuova Caledonia e di Vanuatu con un'altezza tra 1 e 3 metri. Più tardi ha informato che il rischio tsunami è rientrato.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24