Scontri a fuoco sulla Striscia di Gaza: morti 10 palestinesi e un soldato israeliano

Mondo

Escalation della tensione e nuova ondata di combattimenti con lancio di missili e operazioni aeree. Razzi sul Neghev nella notte, senza vittime. Netanyahu anticipa il rientro in Israele

Missili da Gaza verso Israele e raid aerei dello Stato ebraico sulla Striscia: è tornata ad essere altissima la tensione tra Hamas e Israele. In mattinata le Brigate di Ezzedin al Qassam hanno accusato le forze speciali israeliane di essere penetrate nell'enclave per uccidere, dentro Gaza, Nour Barake, il 'numero 2' del braccio armato di Hamas."Questa notte una forza speciale del nemico sionista, è penetrata per tre chilometri in un'auto civile e ha ucciso il capo Nour Barake", si legge nel comunicato. Secondo Hamas, il commando israeliano ha intercettato e ucciso l'uomo che comandava le Brigate nella zona est di Khan Younis, a sud dell'enclave, e almeno altri 6 palestinesi. Nello scontro sono rimasti feriti anche altri 7-8 miliziani; alcuni soldati, riferiscono fonti locali palestinesi, erano travestiti da donne, altri da residenti locali.

Bombardamenti e raid

Le tensione è rimasta altissima nelle ore seguenti: dopo l'incursione denunciata dalle Brigate di al Qassam, circa 80 missili sono stati sparati dalla Striscia verso Israele in appena 20 minuti, causando almeno 7 feriti. Le forze armate di Tel Aviv hanno risposto con una serie di raid aerei mirati a colpire "obiettivi terroristici", secondo quanto dichiarato dall'esercito, che avrebbero causato la morte di altri 3 palestinesi, dopo i 7 del giorno precedente. Negli scontri è stato colpito un autobus su territorio israeliano: un ragazzo di 19 anni è stato ferito in modo grave.

Il capo di Hamas ucciso

L'obiettivo dell'incursione notturna era Nour Barake, capo delle Brigate nella zona, ritenuto responsabile dello scavo dei tunnel, il lancio di razzi, di aver dato istruzione ai cecchini sparare e sequestrare i militari israeliani: l'uomo è stato ucciso. Quando gli israeliani sono stati scoperti, ne è nato uno scontro a fuoco con i palestinesi che ha richiamato i caccia che hanno cominciato a bombardare la zona per coprire il ritiro del commando.

Tra le vittime un soldato israeliano

E ieri, tra le vittime della nuova ondata di combattimenti scoppiata tra le forze dello Stato ebraico e i militanti palestinesi nella Striscia di Gaza, è morto anche un soldato israeliano . Lo ha reso noto oggi l'esercito di Israele, aggiungendo che un altro soldato è rimasto leggermente ferito durante "un'attività operativa" nel sudest della Striscia nella quale si è evoluto un conflitto a fuoco. Intanto il ministro della Difesa israeliano, Avigor Lieberman, ha convocato una riunione urgente e il primo ministro Benjamin Netanyahu, che era in Francia per partecipare al Forum della Pace a Parigi, dove aveva in programma numerosi incontri con i leader di tutto il mondo, ha reso noto che anticiperà il rientro in Israele.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.