Attentato a Melbourne, funerali di Stato per Sisto Malaspina

Mondo

Il ristoratore di origini italiane è stato ucciso da un terrorista che ha attaccato i passanti con un coltello, prima di essere fermato dalla polizia. L’attentato è stato rivendicato dall’Isis anche se l’uomo non aveva un legame diretto con lo Stato Islamico

La prossima settimana si terranno a Melbourne, in Australia, i funerali di Stato per Sisto Malaspina, il ristoratore 74enne di origini italiane accoltellato a morte da un terrorista poi ucciso dalla polizia (FOTO). Ad annunciarlo, su Twitter, è il premier dello Stato di Victoria, Daniel Andrews: "Sisto Malaspina era una icona di Victoria, conosciuto e amato da tutti noi. Ho parlato di nuovo con la sua famiglia questa mattina e hanno accettato la mia offerta di un funerale di Stato la settimana prossima, seguiranno ulteriori dettagli. Fino ad allora il nostro amore ed i nostri pensieri vanno alla famiglia di Sisto".

Attentatore ispirato dall’Isis, ma nessun legame diretto

Intanto, il governo australiano ha fatto sapere che nonostante la rivendicazione dell’Isis, l’attentatore di Melbourne non aveva alcun legame diretto con il sedicente Stato islamico, sebbene ne fosse attratto. Il killer, Hassan Khalif Shire Ali, era comunque già noto all'intelligence australiana, tanto che all'uomo era stato ritirato il passaporto nel 2015 per il timore che potesse viaggiare in Siria e unirsi proprio allo Stato islamico.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.