Giordania, 12 morti e diversi dispersi. Petra inondata. VIDEO

4' di lettura

Le antiche rovine travolte dalla furia di un’alluvione. Nel Paese continuano le ricerche di persone che mancano all'appello

Dodici morti e diversi dispersi: questo è il bilancio delle alluvioni che hanno interessato la Giordania nelle ultime 24 ore. Colpito anche il sito archeologico di Petra, uno dei più importanti del Medio Oriente: è stato evacuato e sabato è rimasto chiuso ai turisti dopo essere stato travolto da un fiume di fango. Secondo le autorità locali, è la più grande inondazione da decenni. Un video postato su Storyful mostra una specie di fiume di fango che si riversa nei canyon di Petra, mentre i turisti cercano di mettersi al riparo.

Turisti evacuati a Petra

Le forti piogge hanno iniziato a cadere su Petra, l'antico sito scavato in rocce color rosa, inserito nel patrimonio Unesco, nel pomeriggio di venerdì, continuando incessantemente per 40 minuti. Dopo un paio di ore, ha raccontato un turista spagnolo, un torrente di acqua e fango ha iniziato ad attraversare lo stretto canyon, inondando rapidamente la zona e provocando l'evacuazione di 4mila turisti. Alcuni sono riusciti a mettersi in salvo a piedi, mentre altri sono stati soccorsi dai camion.

Si cercano i dispersi nel Paese

Le alluvioni provocate dalle forti piogge hanno colpito diverse zone della Giordania. I soccorritori continuano le ricerche dei dispersi nell'area intorno alla riserva di Wala, nel centro del Paese, mentre nella città di Maan le autorità hanno aperto un centro di assistenza per le decine di persone le cui abitazioni sono state invase dall'acqua. Tra le 12 vittime, anche due bambini e un sommozzatore coinvolto nelle operazioni di soccorso. Sei turisti israeliani che risultavano dispersi nella località di Wadi Rum sono stati rintracciati. Le alluvioni nel sud della Giordania arrivano due settimana dopo che 21 persone, tra cui molti bambini, sono rimasti uccisi a causa delle inondazioni che hanno colpito la zona vicino al mar Morto. I ministri del Turismo e dell'Istruzione si sono dimessi a seguito della tragedia.

Data ultima modifica 11 novembre 2018 ore 11:31

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"