Pedofilia, la diocesi di Guam chiede la bancarotta per le troppe cause

Mondo
chiesa_abusi_getty

La chiesa cattolica dell’isola in Micronesia, territorio degli Stati Uniti, farà un’istanza che dovrebbe evitare il processo per decine di azioni legali mosse in seguito ad abusi su minori da parte di sacerdoti locali

Altro scandalo legato alla pedofilia nel mondo ecclesiastico. La Chiesa cattolica di Guam, l’isola del Pacifico che si trova in Micronesia in territorio Usa, farà istanza di bancarotta per evitare il processo in decine di cause per abusi sessuali su minori da parte di sacerdoti. L'annuncio è stato fatto in una conferenza stampa. L'avvocato Leander James ha spiegato che è l'unico "percorso realistico" per risolvere le oltre 180 richieste di risarcimenti per abuso. Secondo gli avvocati, il deposito dell'istanza interromperà le azioni legali e darà una scadenza per la presentazione dei reclami.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.