Elezioni in Baviera: la Csu crolla, boom dei Verdi

Mondo

Il partito di centrodestra perde la maggioranza assoluta e si ferma al 37,3%. Precipitano anche i Socialdemocratici con il 9,5%. La destra estrema della Afd conquista il 10,7%. Molto alta l’affluenza: il 72,5% si è recato alle urne. Di Maio esulta:" Terremoto in Europa"

E' disfatta, in Baviera, per Angela Merkel e i suoi alleati. Stando alle prime proiezioni delle urne bavaresi il partito conservatore di centrodestra, la Csu, sarebbe primo ma crolla al 37,3% (47,7% nel 2013) e perde la maggioranza assoluta. Precipitano anche i Socialdemocratici con il 9,5% (20,6%). Trionfano i Verdi con il 17,8% (8,6% nel 2013). Ottimo risultato anche per i Freie Waehler 11,6%. Alternative fuer Deutschland, partito di estrema destra che non era ancora rappresentato nel parlamento regionale, conquista invece il 10,7%. I liberali del Fdp raggiungono il 5%, mentre la Linke, la sinistra, è fuori con il 3.5%.

Alta affluenza

Molto alta l'affluenza al voto, con il 72,5% della partecipazione, rispetto al 63,6% del 2013. È quanto emerso dai dati divulgati dalla tv Ard. Alle urne sono stati chiamati 9,5 milioni di elettori.

Csu: Risultato doloroso, ma abbiamo mandato a governare

Il candidato presidente della Csu Markus Soeder è intervenuto per commentare il crollo del suo partito: "Non è un giorno facile della Csu, e questo è un risultato doloroso. Lo accettiamo e ci confrontiamo. Lo analizzeremo. Ma una cosa è chiara: non solo siamo il partito più forte, ma abbiamo anche un chiaro mandato a governare". "Adesso bisogna costruire un governo stabile per la Baviera", ha aggiunto. Alle scorse votazioni regionali, nel 2013, il partito aveva ottenuto il 47,7%. Parla invece di un "risultato storico" la candidata dei Verdi Katharina Schulze. 

Afd: "Non è realistica una coalizione con Csu"

"È una sconfitta molto amara per il nostro partito", ha dichiarato il segretario generale dell'SPD Lars Klingbeil. "Analizzeremo questi risultati in Baviera e a Berlino", ha affermato. "Quel che già si può dire è che si tratta di un chiaro segnale al governo di Berlino", ha aggiunto, criticando lo "stile sbagliato" e le troppe liti nel governo federale. "Con questo risultato abbiamo l'aumento più significativo di tutti", è il commento entusiasta di Joerg Meuthen, di Afd, che ha sottolineato come "non è realistico trattare per una coalizione con la Csu".

Le possibili coalizioni

La Csu di Markus Soeder potrebbe ora formare una coalizione sia con i Verdi che con i Freie Waehler (Fw, i "liberi elettori"). Dal punto di vista numerico, l'alleanza più "comoda" sarebbe quella con i Verdi, arrivando ad un totale di 114 seggi nel parlamento regionale. Di contro, una coalizione tra Csu, Freie Waehler e i liberali dell'Fdp potrebbe contare su 110 seggi, laddove un governo che vedesse insieme la sola Csu con Fw secondo i primi calcoli si fermerebbe a 99 seggi, un filo sopra la maggioranza necessaria. Sul filo del rasoio e anche improbabile dal punto di vista politico, invece, una coalizione che escludesse del tutto la Csu, composta solo da Spd, Verdi, Fw e Fdp. "Parleremo con tutti i partiti. Non tratteremo con Afd", ha dichiarato Soeder. 

Di Maio: "Terremoto in Ue". Salvini: "Ha vinto il cambiamento"

Il risultato bavarese è stato accolto con soddisfazione dalla maggioranza al governo in Italia. "A maggio l'Europa cambierà volto! Vi ho sempre detto che stava per arrivare un terremoto politico anche in Europa. Il voto in Baviera è solo un anticipo di quello che succederà" ha scritto su Facebook il vicepremier Luigi Di Maio.   "In Baviera ha vinto il cambiamento e ha perso l'Unione europea, il vecchio sistema che malgoverna da sempre a Bruxelles" il commento del leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.