Sciopero Ryanair in Germania: 150 voli cancellati, coinvolti 12 scali

Mondo
ryanair_getty

La protesta ha l’obiettivo di ottenere miglioramenti retributivi e normative di impiego del personale navigante. I clienti potranno spostare la loro prenotazione nei giorni tra giovedì 13 e sabato 15 senza sovraccarico di prezzo

E in corso in Germania lo sciopero di 24 ore di piloti e assistenti di volo  Ryanair indetto per oggi mercoledì 12 settembre. La mobilitazione ha già provocato la cancellazione di 150 voli in 12 aeroporti. I clienti potranno spostare la loro prenotazione nei giorni tra giovedì e sabato senza sovraccarico di prezzo. La protesta, proclamata dal sindacato di categoria dei piloti Vereinigung Cockpit (VC) e dal sindacato Verdi, ha l’obiettivo di ottenere aumenti saliariali e miglioramenti contrattuali per il personale navigante.

Cancellati i voli operati da e per la Germania

I voli cancellati a causa dello sciopero sono quelli operati da e per la Germania. Per la compagnia, lo sciopero è un'azione "ingiustificata" a fronte delle offerte avanzate al tavolo con i sindacati. Per la responsabile delle trattative dei Verdi, Mira Neumaier, però l'offerta sull'aumento salariale non è sufficiente. La retribuzione media infatti, fa sapere il sindacato, è inferiore di mille euro al mese rispetto a compagnie Low cost come Easy jet. Ryanair, che in Germania ha 40 aerei, circa un decimo della sua flotta, ha fatto sapere che taglierà posti di lavoro se non si troverà un accordo con i sindacati.

Nuovo sciopero a fine mese

Dopo un’estate rovente tra Ryanair e i suoi dipendenti, che hanno protestato ripetutamente in tutta Europa, provocando la cancellazione di centinaia di voli, è stato annunciato un nuovo sciopero a livello continentale nell'ultima settimana di settembre degli assistenti di volo che coinvolgerà i lavoratori di sette Paesi: Germania, Irlanda, Olanda, Belgio, Portogallo, Spagna e Italia. Nel nostro Paese incroceranno le braccia anche i piloti.

Mondo: I più letti