Svezia, exit poll: centrosinistra vince ma avanza l'estrema destra

Mondo
Stefan Lofven, leader di Svezia Democratica e Ulf Kristersson, leader del Partito Moderato
SVEZIA-ELEZIONI-GETTY

Primi exit poll: sotto le aspettative la performance della destra radicale populista dei Democratici Svedesi fermi al 19,2%. I socialdemocratici avrebbero invece ottenuto il 26,2% che, se confermato, rappresenterebbe il peggior risultato dal 1908

Seggi chiusi in Svezia. Secondo i primi exit poll della Tv4, la performance della destra radicale populista dei Democratici Svedesi sarebbero sotto le aspettative. La formazione si sarebbe fermata al 19,2%. I socialdemocratici avrebbero invece ottenuto il 26,2% che, se confermato, rappresenterebbe il peggior risultato dal 1908.

Quotidiano svedese denuncia aggressioni neonaziste nei seggi

A urne aperte non sono mancate le tensioni. Alcuni elettori e giornalisti sono stati aggrediti in diversi seggi elettorali in tutta la Svezia da un gruppo di neonazisti svedesi. Lo riporta il quotidiano Svenska Dagbladet. Membri del 'Movimento della Resistenza nordica', questo il nome della formazione di estrema destra, hanno fatto irruzione durante le operazioni di voto a Boden, Ludvika e Kungalv creando panico tra le persone che erano in coda. Secondo il quotidiano, inoltre, un altro gruppo di estrema destra, 'Alternativa per la Svezia', ha infranto la regola del silenzio elettorale pubblicando su Twitter diversi messaggi dopo l'apertura delle urne. Il tabloid Expressen ha invece riportato la testimonianza di Emilia Orpana, del partito di estrema-destra Svedesi Democratici, che ha denunciato di essere stata minacciata da due giovani al grido di "maledetta razzista".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.