Jack Ma non lascerà subito Alibaba, ma rivelerà piano per successione

Mondo
gettyimages-613852918

Il quotidiano South China Morning Post smentisce la notizia secondo cui il fondatore del colosso dell'e-commerce avrebbe lasciato il 10 settembre. Rimarrà direttore esecutivo e darà il via a un piano per la sua successione 

Jack Ma, cofondatore e presidente esecutivo di Alibaba e tra gli uomini più ricchi della Cina (CHI È), non lascia, per ora, la guida del colosso dell'e-commerce. Il quotidiano South China Morning Post, citando un portavoce dell'azienda, ha fatto sapere che Ma rimarrà al suo posto, svelando, il prossimo lunedì 10 settembre, giorno del suo 54esimo compleanno, un piano per la sua successione. Il piano farà parte di un programma decennale che vuole fare crescere una nuova generazione di manager che possano prendere le redini dell'azienda. 

Le dimissioni

La notizia delle dimissioni era stata riportata dal New York Times citando lo stesso Ma. "Una notizia presa fuori contesto ed errata", ha commentato un portavoce, riferendosi alla scorretta interpretazione di alcune interviste del fondatore di Alibaba. Secondo quanto riportato dal quotidiano americano, a partire dal 10 settembre, il miliardario avrebbe dovuto dedicarsi esclusivamente ad attività filantropiche. Una scelta simile a quella fatta dal fondatore di Microsoft Bill Gates che, nel 2008, ha lasciato la guida dell'azienda - rimanendo presidente onorario - per dedicarsi proprio alla filantropia. In passato Ma aveva spiegato: "Mi ritirerò ancora giovane, per godermi la vita come Forrest Gump, non voglio morire in ufficio, meglio morire in spiaggia, sotto un ombrellone".

L'ex insegnante d'inglese diventato l'uomo più ricco della Cina

Proprio il 10 settembre, Ma compie 54 anni, mentre in Cina si festeggia "il giorno dell'insegnante", la professione che il guru di Alibaba svolgeva prima di intraprendere la sua avventura nell'e-commerce. Insegnava inglese, lingua a cui si è appassionato fin da bambino. Nato a Hangzhou, nella provincia dello Zhejiang, nel 1964, Ma fin da ragazzo si è esercitato con la lingua straniera portando in giro i turisti. Quando è stato il momento di entrare all'università, ha fallito diverse volte il test d'ingresso, finché non è riuscito ad accedere al corso per diventare insegnante.

La fondazione di Alibaba nel 1999

Prima di Alibaba, Ma ha fondato quella che molti ritengono la prima società internet con base in Cina, Yellowpages, nel 1995. Poi, nel 1999, a 35 anni, la grande intuizione: quella di dare il via a una piattaforma di e-commerce rivolta innanzitutto a un mercato enorme, quello cinese. Il successo è enorme e arriva anche lo sbarco a Wall Street. Alibaba è oggi una delle società più ricche al mondo e vale 420 miliardi di dollari. Già nel 2013, Ma si era dimesso da Ceo lasciando il posto a Daniel Zhang, che ora è il maggior candidato a prendere in tutto e per tutto il suo posto. "È l'inizio di una nuova era", ha detto Ma, spiegando comunque che resterà nel board del gruppo come mentore.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.