Incendio al Museo di Rio: incerte le cause, ipotesi guasto elettrico

Mondo
rio_museo_incendio_getty

I Vigili del fuoco denunciano: sistema anti-incendio della struttura inadeguato. Il ministro della cultura ipotizza un guasto o l'atterraggio di una piccola mongolfiera sul tetto della struttura poi andata a fuoco. Il governo cerca fondi per la ricostruzione

Sono ancora da chiarire le cause che hanno portato all'incendio che ha distrutto il Museo nazionale di Rio de Janeiro, il più antico del Brasile e con circa 20 milioni di pezzi (LE FOTO). Gli inquirenti, come scrive la Cnn, dicono di non avere ancora individuato le cause, ma i Vigili del fuoco hanno denunciato che il sistema anti-incendio della struttura era inadeguato. Mentre per il ministro della Cultura, intervistato da Estado de S.Paulo, fra le cause potrebbero esserci o un guasto elettrico o l'atterraggio di una piccola mongolfiera artigianale sul tetto del museo. Intanto, si sono registrati scontri e proteste in città, con i manifestanti schierati contro la manutenzione inadeguata dell'edificio (I TESORI ESPOSTI - L'EDIFICIO DISTRUTTO: FOTO).

I problemi del sistema anti-incendio del museo

Il portavoce del dipartimento dei pompieri di Rio, Roberto Robadey, ha poi riferito che due idranti nell'edificio non avevano un’adeguata pressione e che i Vigili del fuoco hanno dovuto estrarre e prendere l'acqua di un vicino stagno. Come ha sottolineato il rettore dell’Università di Rio de Janeiro, Roberto Leher, inoltre, il sistema anti-incendio doveva essere rinnovato nei prossimi mesi, dopo una lunga attesa per lo sblocco dei fondi necessari.

Governo alla ricerca di fondi per ricostruire la struttura

Rimangono dubbi anche sul fatto che il Museo fosse assicurato. La Bbc riferisce che il presidente brasiliano, Michel Temer, ha annunciato l'avvio di una campagna di raccolta fondi tra le grandi società e banche, per ricostruire la struttura. Il ministro della Cultura ha poi aggiunto che si cercherà anche l'aiuto internazionale e che sono in corso colloqui con l'Unesco. Secondo quanto riferito dal ministro, il governo federale ha stanziato una somma iniziale pari a 3,6 milioni di dollari per ricostruire quanto distrutto dalle fiamme e ripristinare la collezione.

Responsabili museo: quasi 90% della collezione distrutto

I responsabili del Museo nazionale di Rio, nel mentre, hanno comunicato che quasi il 90% della collezione è stata distrutta. Le fiamme sono divampate nella notte tra il 2 e il 3 settembre, distruggendo uno dei musei più importanti del Brasile e del mondo. Fondato circa 200 anni fa, ospitava reperti provenienti dall’Egitto, opere d’arte greco-romana e alcuni dei primi fossili trovati in territorio brasiliano. Ma il tesoro più importante era lo scheletro di Luzia, il più antico trovato in America Latina. “La perdita delle collezioni è inestimabile”, ha detto il presidente brasiliano Temer, subito dopo il rogo.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.