Francia, si dimette ministro Ecologia: ambiente non è priorità governo

Mondo
nicolas-hulot-getty

La decisione a sorpresa di Nicolas Hulot che parlando a France Inter, ha denunciato i “piccoli passi” in campo ambientale e  ha affermato di essersi sentito “solo” sui temi ecologici. Parigi ha espresso “rammarico” per la scelta

Nicolas Hulot, ministro della Transizione ecologica francese, ha deciso di lasciare il governo. Una scelta, annunciata ai microfoni di France Inter, motivata dalla sensazione che l’ecologia e i temi ambientali non siano una priorità per l’esecutivo.

In 14 mesi solo “piccoli passi” in campo ambientale

Al momento dell’intervista, Hulot ha spiegato che non aveva ancora avvertito delle dimissioni né il premier Edouard Philippe né il presidente Emmanuel Macron. “È stata una decisione pesante, la più difficile della mia vita”, ha detto, ma alla quale ha ammesso di pensare già da diverso tempo. Hulot ha poi aggiunto che in campo ambientale in 14 mesi sono stati fatti solo “piccoli passi” e ha detto di essersi sentito “solo” sui temi ecologici. “Non voglio più mentire a me stesso, non voglio illudermi che la mia presenza al governo significhi che siamo all'altezza della sfida. Sono temi che condizionano tutti gli altri. Continuiamo a mantenere un modello economico responsabile di tutti i disordini climatici”, ha denunciato.

“Rammarico” di Parigi

Hulot è uno dei membri del governo francese più popolari. Interrogato sulle sue dimissioni a sorpresa, il portavoce del governo di Parigi Benjamin Griveaux ha espresso “rammarico” per la decisione, “rendendo omaggio al lavoro” fatto dal ministro in questi mesi.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.