Usa, distrutta la stella di Trump sulla Walk of Fame di Hollywood

Mondo
GettyImages-StellaTrump

L'atto sarebbe stato compiuto nella notte del 24 luglio da un 24enne, successivamente consegnatosi alla polizia e ora incriminato per vandalismo. L'episodio è già il terzo nel giro di due anni

È stata distrutta la stella dedicata a Donald Trump sulla Walk of Fame di Hollywood. Lo riferisce la polizia di Los Angeles, secondo cui il responsabile del gesto sarebbe un 24enne che si è successivamente consegnato di sua spontanea volontà alle autorità.

L'episodio nella notte di mercoledì

Il fatto si è svolto nei pressi del celebre Hollywood Boulevard dove, secondo quanto riferito da alcuni testimoni, nella notte fra martedì e mercoledì un uomo è stato notato mentre cercava di nascondere un piccone nella custodia di una chitarra. La polizia, giunta sul luogo intorno alle 3.30 locali (12.30 italiane) ha notato un piccolo cumulo di macerie al posto della stella che Trump aveva ricevuto nel gennaio 2007 per il suo ruolo nello show della Nbc "The Apprentice". Secondo quanto reso noto dal dipartimento di Los Angeles, dopo aver lasciato il piccone sulla scena, il sospettato avrebbe prima denunciato il crimine alla polizia, per poi costituirsi direttamente al commissariato di Beverly Hills. Al telefono l'uomo, secondo quanto raccontato dal tenente Karen Leong a Nbc Los Angeles, avrebbe fornito le sue generalità agli agenti chiudendo la chiamata con la frase "ci vediamo presto". 

I precedenti atti vandalici

Il sospetto identificato dalla polizia è stato poi formalmente accusato di atti vandalici, e imprigionato con una cauzione fissata a 20mila dollari. Dopo le indagini sul luogo, sono iniziati i lavori di ripulitura dei detriti lasciati dalle picconate. Ma la notizia del gesto ha richiamato centinaia di curiosi che hanno iniziato a radunarsi sul posto per scattare fotografie alla lastra distrutta. La stella di Trump, del resto, è stata già oggetto di vandalismo negli ultimi due anni. Nell'ottobre 2016, James Otis, un attivista di Los Angeles, si è travestito da operaio edile e ha distrutto la stella con un piccone e un martello pneumatico. L'uomo, successivamente arrestato, non ha mai contestato le accuse di vandalismo a lui rivolte e, nel febbraio 2017, è stato condannato a tre anni di libertà vigilata, 20 giorni di servizio alla comunità e al pagamento di una multa di 4.400 dollari per ripagare il danno. Sempre nel 2016, la stella è stata deturpata da una vernice spray e persino circondata da un muretto alto 15 centimetri: l'opera di un artista per rappresentare in miniatura la proposta del muro di confine con il Messico lanciata dall'allora candidato alla presidenza del Paese.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.