Macron licenzia il collaboratore che ha picchiato ragazzi

Mondo
macron_ansa

L'Eliseo ha avviato la "procedura di licenziamento" di Alexandre Benalla che avrebbe aggredito un ragazzo e una ragazza durante le manifestazioni del primo maggio a Parigi. Fermati anche tre poliziotti

L'Eliseo ha avviato le "procedure di licenziamento" di Alexandre Benalla, il fedele collaboratore del presidente Emmanuel Macron, per l'aggressione ad un ragazzo e una ragazza durante le manifestazioni del primo maggio a Parigi.

Il silenzio di Macron

Il provvedimento nei confronti di Benalla arriva in seguito alla bufera scatenata dalle rivelazioni di Le Monde. Ad annunciare la decisione è lo stesso palazzo presidenziale, anche se Macron non si è ancora espresso direttamente sulla vicenda. Benalla, inoltre, è stato messo in stato di fermo dalla polizia giudiziaria parigina e interrogato dagli investigatori. Prima che Le Monde rendesse pubblico quanto accaduto, Benalla aveva ricevuto una semplice sospensione di due settimane dal suo incarico all'Eliseo e il trasferimento ad un ruolo meno importante. La presidenza francese ha giustificato l'avvio della procedura di licenziamento in quanto sarebbero emersi nuovi elementi a suo carico.

Le accuse

Alexandre Benalla è accusato di atti di violenza da parte di persone incaricate di una missione di servizio pubblico, usurpazione di funzioni, porto illegale di badge riservati all'autorità pubblica e complicità nel sottrarre immagini da un sistema di videosorveglianza, secondo quanto ha rivelato una fonte giudiziaria. Inoltre, tre poliziotti sono stati sospesi per precauzione, perché accusati per aver estratto immagini dai filmati di videosorveglianza della città di Parigi e averle inoltrate a Benalla. I tre agenti di polizia sono un controllore generale, un commissario e un comandante.

La ricostruzione dei fatti

Secondo la ricostruzione, Benalla, coperto da un casco delle forze dell'ordine, avrebbe picchiato un ragazzo e una ragazza durante le manifestazioni del primo maggio. Le Monde aveva già rivelato che anche una ragazza era stata vittima del collaboratore di Macron, ma un video diffuso da Huffpost lo ha confermato definitivamente. Nel filmato, infatti, si vede Benalla sbattere la ragazza al muro, cercando poi di farla cadere a terra. Secondo radio France Inter, emerge inoltre che il ministro dell'Interno, Gérard Collomb, sarebbe stato informato dei fatti di Place de la Contrescarpe già dal 2 maggio.

L'appartamento in centro

Secondo il quotidiano francese Le Monde, inoltre, Alexandre Benalla aveva dal 9 luglio una dependance dell'Eliseo in uno dei quartieri più prestigiosi di Parigi, nel settimo arrondissement (che comprende la Tour Eiffel e le Champ de Mars). In precedenza, il collaboratore del presidente abitava nell'hinterland, a Issy-les-Moulineaux. Benalla ha conservato la nuova residenza anche durante le due settimane di sospensione comminate dall'Eliseo prima della procedura di licenziamento e dispondeva di ulteriori benefit, tra cui un'automobile con autista.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.