Elezioni Messico, vince Obrador: sarà il primo presidente di sinistra

3' di lettura

Il candidato del movimento populista e nazionalista Morena ottiene una larga vittoria: secondo lo scrutinio ufficiale ha circa il 53% dei voti. Nel suo primo discorso ha invitato il Paese “alla riconciliazione”. Congratulazioni di Trump su Twitter

Andres Manuel Lopez Obrador (CHI È), il candidato del movimento nazionalista e populista di sinistra Morena, ha vinto le elezioni presidenziali in Messico. I dati ufficiali (ancora parziali) lo danno oltre il 53%, largamente in vantaggio rispetto agli altri sfidanti, molti dei quali hanno ammesso la sconfitta poche ore dopo la chiusura dei seggi. Nel suo primo discorso il nuovo presidente ha invitato il Paese alla riconciliazione. Intanto il presidente degli Usa Donald Trump ha già twittato un messaggio di congratulazioni.

La vittoria di Lopez Obrador

Poco dopo la fine delle operazioni di voto, gli exit poll hanno dato una schiacciante vittoria a Lopez Obrador. Le stime sono state ampiamente confermate dal “conteggio rapido” realizzato dall'Istituto nazionale elettorale (Ine). I dati del Programma di risultati elettorali preliminari (PREP) hanno certificato il solido successo del leader del movimento Morena accreditato di oltre il 53% dei voti. Distanziato di 30 punti Ricardo Anaya (Pan-Prd) con meno del 23% e ancora oltre José Antonio Meade (Pri) con il 15%. (CHI È IL NUOVO PRESIDENTE)

Lopez Obrador invita alla riconciliazione

López Obrador ha subito tenuto il suo primo discorso da presidente, invitando i messicani alla "riconciliazione ed a mettere davanti agli interessi personali, per quanto legittimi, l'interesse superiore e generale". Amlo, come lo chiamano i militanti in base all'acronimo del suo nome, ha assicurato che la coalizione da lui guidata (Juntos Haremos Historia) "non punta a costruire una dittatura, per cui i cambiamenti promessi avverranno in base all'ordine istituzionale esistente". López Obrador ha infine garantito "libertà di espressione, imprenditoriale e religiosa" ed ha ribadito il primato dei diritti consacrati nella Costituzione. Migliaia di persone si sono riversate nello Zócalo, la storica piazza di Città del Messico, per festeggiare la vittoria di López Obrador.

Tweet Trump, congratulazioni a Lopez Obrador

Il presidente americano Donald Trump si è felicitato via Twitter con López Obrador per la sua vittoria nelle presidenziali messicane. "Congratulazioni a López Obrador per essere diventato il nuovo presidente del Messico", ha twittato Trump, che ha aggiunto: "Sono ansiosissimo di poter lavorare con lui. C'è molto che può essere fatto per beneficiare a Stati Uniti e Messico!”. Anche tutti gli sfidanti del neo-presidente hanno ammesso la sconfitta e riconosciuto la vittoria dell’esponente di Morena.

Data ultima modifica 02 luglio 2018 ore 11:57

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"