Carcere per chi fotografa sotto le gonne, Regno Unito blocca la legge

La legge prevederebbe fino a due anni di carcere per i casi più gravi (foto: archivio Getty Images)
2' di lettura

L'upskirting, la pratica di scattare una fotografia sotto la gonna di una donna, è diventata oggetto di dibattito dopo un disegno di legge presentato dal governo, che prevede fino a due anni di carcere 

Nel Regno Unito i conservatori hanno bloccato un disegno di legge contro l'upskirting, la pratica di scattare segretamente una fotografia sotto la gonna di una donna. Il governo britannico aveva appoggiato il provvedimento sostenendo la battaglia condotta da una 26enne, lei stessa vittima di questa pratica voyeurista. Il disegno prevederebbe di rendere l'upskirting un reato passibile fino a due anni di prigione.

Il disegno di legge contro l'upskirting

La proposta di legge contro l'upskirting è stata presentata dalla deputata liberal democratica Wera Hobhouse, che ha dato seguito ad una campagna per estendere a livello nazionale la legislazione contro questa pratica. Come spiega la Bbc, però è stata bloccata in Parlamento da un esponente dei Tory, Christopher Chope. Secondo il sistema britannico, infatti, è sufficiente anche solo un'obiezione di un membro del parlamento per bloccare l'iter legislativo. Hobhouse ha comunque richiesto che la proposta di legge torni alla Camera il prossimo 6 luglio, criticando l'ostruzionismo dei Tory: "È offensivo che oggi un singolo membro del Parlamento sia stato in grado di far deragliare un cambiamento nella legge tanto necessario e universalmente supportato".

L'origine della campagna

La campagna contro l'upskirting è stata lanciata dall'attivista Gina Martin, che aveva subito in prima persona questa pratica nel corso di un festival musicale a Hyde Park, a Londra, la scorsa estate. Dalla sua iniziativa era nata una petizione via web, che si è tradotta in un vero e proprio progetto di legge, sostenuto anche da diverse organizzazioni femministe. "L'Upskirting  è una violazione depravata della privacy, che fa sentire le vittime umiliate", ha detto Wera Hobhouse. Dal momento che non esiste ancora una legge specifica contro l'upskirting, in Inghilterra e Galles la polizia può solo perseguire reati di oltraggio alla pubblica decenza o crimini legati al voyeurismo. Discorso diverso invece, per la Scozia, che nel 2010 ha ampliato la definizione di voyeurismo, includendovi questa pratica spiacevole.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"