Elon Musk cancella le pagine Facebook di Space X e Tesla

2' di lettura

Dopo lo scandalo Cambridge Analytica, l'amministratore delegato ha deciso di rimuovere le pagine del social network di entrambe le sue società. Resta solo Instagram

Non si sa dove porterà la campagna #deletefacebook. Intanto Elon Musk, dopo le proteste seguite allo scandalo Cambridge Analytica, ha fatto rimuovere da Facebook le pagine di Space X e Tesla, che ora risultano non raggiungibili.

Addio a Facebook

L'hashtag che invita ad abbandonare il social network sta avendo ampia diffusione dopo la notizia che Cambridge Analytica avrebbe utilizzato impropriamente i dati di cinquanta milioni di utenti per indirizzare la campagna elettorale di Donald Trump e la Brexit. Su Twitter ha aderito a #deletefacebook anche il co-fondatore di WhatsApp Brian Acton che ha chiesto ai suoi follower di cancellare i loro profili. Musk gli risponde: "Cos'è Facebook? Non pensavo nemmero che avessimo una pagina" e ne ha annunciato la cancellazione, avvenuta poco dopo.

"Instagram è ok"

Musk sottolinea di non essere "un martire" solo per aver salutato Facebook. Nè crede che l'addio delle sue aziende sia "un duro colpo" per la piattaforma. Afferma semplicemente che il social network "non gli interessa", anche perché Space X e Tesla "non pagano" per avere pubblicità. Ma come la mettiamo con Instagram? Si tratta pur sempre di una piattaforma di proprietà di Mark Zuckerberg, che Musk e le sue aziende usano in abbondanza. Anche in questo caso, la risposta passa per un tweet: "Per ora Instagram è ok". E lo sarà "fino a quando resterà abbastanza indipendente".

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"