Arabia saudita, l’abito nero non sarà più obbligatorio per le donne

L'abaya è un indumento femminile costituito da un lungo camice nero, di tessuto leggero, che copre tutto il corpo (Getty Images)
2' di lettura

Lo ha annunciato il principe ereditario Mohammed bin Salman, secondo il quale le leggi saudite non parlano espressamente dell’utilizzo dell’abaya. Starà alle cittadine scegliere "quale abito pudico e rispettoso indossare"

In Arabia Saudita, il tradizionale abito nero che copre le donne dalla testa ai piedi non sarà più obbligatorio. Lo ha annunciato Mohammed bin Salman, il principe ereditario saudita in un’intervista rilasciata all’emittente statunitense Cbs, durante la quale ha spiegato che la polizia religiosa non potrà più arrestare le donne che non indosseranno l'abaya. "Le leggi sono molto chiare – ha dichiarato il principe saudita – e sono state stipulate secondo la Sharia: le donne devono indossare un abito pudico e rispettoso, come fanno gli uomini". Ma, ha aggiunto Mohammed bin Salman, il testo sacro "non specifica un abaya nero o un abito nero o un velo nero", per questa ragione "la decisione spetterà interamente a loro". L’annuncio del principe rientra in una serie di iniziative di apertura nei confronti del sesso femminile come, ad esempio, la possibilità di aprire un’attività economica senza l’autorizzazione di un parente di sesso maschile.

Vision 2030

L’intervista ha anticipato l’arrivo negli Stati Uniti del principe che ha assunto il titolo ereditario lo scorso giugno. La visita permetterà a Mohammed bin Salman, martedì 20 marzo, di incontrare il presidente americano, Donald Trump, per sigillare una nuova alleanza strategica tra i due Paesi. A tal proposito, alla Cbs, Mohammed bin Salman ha voluto ribadire la volontà di "trasformare" il suo Paese attraverso un piano di riforme, ribattezzato Vision 2030, che punta a diversificare l'economia saudita, slegandosi dalla dipendenza petrolifera. Cambiamento radicale che, a detta del principe ereditario, passa anche attraverso un nuovo ruolo della donna nella società saudita. 

Parità di salario tra uomini e donne

Secondo Mohammed bin Salman, infatti, "è necessario introdurre la parità tra uomo e donna, in tutti gli ambiti, a partire dai salari". Per riuscirci, però, sarà necessario governare il Paese in modo completamente diverso rispetto agli ultimi decenni, durante i quali in Arabia Saudita "ha regnato un Islam troppo radicale". 

Leggi tutto
Prossimo articolo