Stalking a Colin Firth e moglie, reporter italiano rinviato a giudizio

Livia Giuggioli insieme al marito Colin Firth (Getty Images)
1' di lettura

L'imprenditrice Livia Giuggioli aveva denunciato il giornalista per presunte molestie perpetrate tra il settembre 2016 al maggio 2017. L'uomo avrebbe anche mandato e-mail all'attore inglese con delle foto della manager nuda

Rischia il processo il giornalista italiano accusato di stalking ai danni dell'imprenditrice Livia Giuggioli, moglie dell'attore inglese Colin Firth. Il pm Vittorio Pilla ha firmato la richiesta di rinvio a giudizio ed è in attesa della fissazione dell'udienza gup.

Ripetuti episodi di molestie

L'imprenditrice aveva denunciato il giornalista dopo ripetuti episodi di molestie che l'uomo avrebbe perpetrato nei suoi confronti dal settembre 2016 al maggio 2017. Tutto avrebbe avuto origine dall'invio di mail, indirizzate al marito della manager, con foto ose' della donna. I magistrati di Piazzale Clodio sono competenti perché alcuni episodi sarebbero avvenuti nella Capitale.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"